News

Ecco la lista di Carlo Gandolfo

Recco. Sè tenuta ieri sera, con la presenza del presidente della Regione, Giovanni Toti, la presentazione della “Lista per Recco”, che fa capo ai partiti del centro destra e sostiene la candidatura a sindaco di Carlo Gandolfo.

Ecco i candidati:

Francesca Aprile (59 anni), commerciante (moglie del sindaco uscente Dario Capurro); Paolo Nicola Badalini, (48 anni) dipendente del ministero della Giustizia, sindacalista Uil, presidente uscente del consiglio comunale ; Fabio Bisso (43 anni), autista bus trasporto pubblico; Gian Battista Capurro detto “Nanni” (67 anni), pensionato; Luciana Capurro (51 anni), ristoratrice; Chiara Cattaneo (41 anni), consigliere comunale uscente, lavora come responsabile amministrativo; Edvige Fanin (35 anni), avvocato penalista; Davide Lombardo Manerba (19 anni), già sindaco dei ragazzi di Recco, studente universitario; Luigi Massone (37 anni), preparatore atletico; Benedetta Paglierini (25 anni), segretaria di studio notarile; Maria Caterina Peragallo detta “Marina” (59 anni), attuale assessore alla cultura e alle pari opportunità, insegnante; Sara Rastelli (26 anni), architetto; Daniel Revello (30 anni), consulente marketing; Franco Senarega (50 anni), artigiano, consigliere regionale, consigliere della città Metropolitana e consigliere comunale uscente; Enrico Zanini (63 anni), ex dirigente d’azienda in pensione; Maria Zanzi detta “Chicca” (47 anni), operatore tecnico Nue 112. (59 anni), commerciante.

Gandolfo, 55 anni, assessore uscente, da 20 anni nelle giunte comunali, si è espresso così: “Voglio ringraziare innanzitutto il presidente Toti e poi tutti coloro i quali hanno creduto e sostenuto la mia candidatura. Tutti insieme abbiamo aderito a questo percorso, arrivando uniti a condividere un programma e delle idee. Dobbiamo rilanciare Recco sia sotto il profilo turistico sia commerciale, anche puntando alla ridefinizione urbanistica dell’abitato con la pedonalizzazione di aree centrali, come la piazza del Comune e la passeggiata a mare, e l’individuazione di parcheggi a corona attorno al centro, con previsione anche di un’accessibilità green con piste ciclabili. Una città accogliente è una città pulita, quindi va migliorato il sistema di raccolta dei rifiuti, rendendolo più moderno e funzionale. Penso, inoltre, al recupero delle zone collinari e delle frazioni non solo dal punto di vista della vivibilità e dei servizi, ma anche della fruizione e della salvaguardia del territorio. In quest’ottica va ripristinata la rete dei sentieri per favorire il turismo escursionistico, preservandola dal dissesto idrogeologico. Recco va anche caratterizzata come città dello sport attraverso il miglioramento degli impianti, che aiutino a diffondere la cultura del benessere e, al tempo stesso, rappresentino un’opera di riqualificazione del territorio. Occorre incrementare tutti gli strumenti che possano garantire la sicurezza dei Recchesi, a cominciare dal controllo di vicinato”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!