Il 5G arriva nel Tigullio. Mazza: “Monitorare”

Sono due i Comuni del Tigullio, peraltro entrambi in entroterra, dove entro il primo luglio 2022 verrà attuata l’intera copertura in 5G, la nuova tecnologia per la comunicazione con i cellulari.

Si tratta di Rezzoaglio e San COlombano Certenoli, come recentemente confermato da AgCom, l’Autorità Garante delle Comunicazioni. A realizzare la nuova rete, a proprie spese, sono Telecom Italia Mobile, Vodafone e Iliad, in quanto soggetti aggiudicatari del bando 5G. La frequenza sono i 700mhz, attualmente in uso alle trasmissioni del digitale terrestre televisivo.Non si tratterà di una sperimentazione 5G bensì di un’offerta di servizi commerciali.

Se questo potrebbe rappresentare un miglioramento nella situazione e competitività dell’entroterra, c’è anche chi chiede garanzie sotto il profilo della salute e il consigliere regionale della Lega Vittorio Mazza ha presentato oggi un ordine del giorno chiedendo di “monitorare la realizzazione della copertura in 5G della Liguria e riferire periodicamente in Commissione regionale gli esiti dei conseguenti rilievi”.

Sono 120 in tutto i Comuni italiani oggetto dell’introduzione della nuova tecnologia: “E’ quindi importante – riprende Mazza – avviare un attento monitoraggio sulla realizzazione della copertura (completamente a carico degli operatori di telefonia) che dovrà avvenire nel pieno rispetto delle normative in materia di edilizia-urbanistica e di quelle relative ai limiti elettromagnetici, sulle quali vigila l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente ligure”.

error: Contenuto protetto!