News

Vigili e comitati di quartiere nel programma di Carannante

Rapallo. Andrea Carannante e i componenti delle liste “Rapallo Civica” e “Libera Rapallo” diffondono una serie di proposte progettuali.

Vigile di quartiere

E’ nostra intenzione istituire la figura del Vigile di Quartiere per offrire una risposta al “senso di insicurezza e disagio” della nostra società, con l’intento di creare un’interazione fra cittadini e istituzioni.

Le principali aree d’intervento del Vigile di Quartiere saranno: tutela della qualità urbana e la sicurezza sociale.

Parchi come luoghi di socializzazione

Sistemazione di tutti i Parchi cittadini, con la realizzazione di piccoli padiglioni per il presidio degli stessi e per ospitare attività ludiche e sociali.

Trasformazione del Parco Casale in Parco per i Bambini e le Famiglie, con potenziamento delle funzioni accolte all’interno delle Ville Riva e Tigullio.

Realizzazione di nuovi parchi oltre la Cinta Ferroviaria.

Individuazione di uno sponsor per ogni Parco.

Sentieri

Si propone di sviluppare un progetto di recupero e riqualificazione totale dei sentieri di Rapallo valorizzando, nello stesso tempo, alcuni fabbricati esistenti e facenti parte della storia della nostra città completando il tutto con segnaletica e cartellonistica che descriva i sentieri e flora e fauna presenti sul territorio.

Facciamo di Rapallo una meta ambita per gli amanti del trekking

Comitati di quartiere

Con la deliberazione consiliare n. 227 del 21 gennaio 2006 il Comune di Rapallo istituiva, con apposito regolamento, i Comitati di Quartiere: organismi con funzioni consultive e di coordinamento.

Proponiamo, per la loro valorizzazione, una convocazione periodica per ascoltarne le osservazioni e un budget annuo dedicato di 150mila euro per investimenti mirati e locali.

Comitati di quartiere

Con la deliberazione consiliare n. 227 del 21 gennaio 2006 il Comune di Rapallo istituiva, con apposito regolamento, i Comitati di Quartiere: organismi con funzioni consultive e di coordinamento.

Proponiamo, per la loro valorizzazione, una convocazione periodica per ascoltarne le osservazioni e un budget annuo dedicato di 150mila euro per investimenti mirati e locali.

Valle Christi

Declinare in più modi la valenza artistica del luogo, concependolo non solo come contenitore teatrale, nel periodo estivo, ma anche di altre forme di espressione artistica come ballo, pittura, scultura.

Estendere il suo uso artistico all’intero anno, con l’obiettivo di trasformare Valle Christi in un vero laboratorio d’espressione per i nostri ragazzi e non solo.

Pensare al Monastero anche come luogo espositivo di opere d’arte sia al coperto o con percorsi in plein air, il tutto da suggerire ai turisti della nostra città.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!