Video

Mediaterraneo Servizi gestirà le visite guidate di Casa Carbone e dell’Abbazia di San Fruttuoso

Si avvia un percorso di cooperazione sul levante ligure tra la celebre Fondazione FAI impegnata dal 1975 nella tutela e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano e Mediaterraneo Servizi, la società in-house del Comune di Sestri Levante che si occupa di promozione e sviluppo del territorio. Già nello scorso novembre, grazie ad un protocollo d’intesa tra Mediaterraneo e la delegazione FAI-Tigullio, Palazzo Fascie Rossi di Sestri Levante divenne un nuovo Punto FAI dove potersi iscrivere alla Fondazione, reperire materiale sulle iniziative e ricevere comunicazioni riguardo le numerose attività in programma e le rinomate aperture speciali dei beni di carattere storico-artistico presenti sul territorio. Dichiara Valentina Ghio, Sindaca di Sestri Levante:“Parliamo spesso della creazione di sinergie e reti territoriali, un ambito in cui lavoriamo da diversi anni con altri Comuni del territorio su progetti di promozione territoriale e che abbiamo visto funzionare e portare risultati concreti. Abbiamo la fortuna di vivere in un territorio unico con una serie di peculiarità che si integrano e completano a vicenda, creando un’offerta turistica unica. La gestione dei servizi su Casa Carbone e Abbazia di San Fruttuoso prosegue questo tipo di percorso con l’aggiunta del grande valore dato dalla collaborazione con un ente prestigioso come il FAI.” Da oggi, dopo la firma del contratto di appalto, Mediaterraneo Servizi gestirà per i prossimi due anni su mandato del FAI i servizi di biglietteria, le visite guidate per i turisti e le attività scolastiche all’interno dell’Abbazia di San Fruttuoso di Camogli e di Casa Carbone a Lavagna. Nei prossimi mesi saranno elaborate ulteriori proposte, legate agli aspetti storico-artistici dell’Abbazia, a quelli naturalistici del Monte di Portofino, alle tradizioni e alle attività locali, agli spunti offerti dalle mostre temporanee. Inoltre congiuntamente verrà avviato un piano di promozione per commercializzare i pacchetti di visita ai beni FAI e la possibilità di realizzare eventi speciali presso i due siti. “Da sempre immagino il Tigullio come un unico sito turistico, che può soddisfare con le sue diverse peculiarità tutte le esigenze degli ospiti nazionali ed internazionali” conclude Marcello Massucco amministratore di Mediaterraneo “Questa collaborazione che nasce, idealmente lega differenti “campanili” abbracciando tutto il golfo del Tigullio: dal Convento dell’Annunziata di Sestri Levante fino all’Abbazia di San Fruttuoso di Camogli, è un esempio concreto del percorso da seguire, di una virtuosa sinergia tra soggetti pubblici e privati, è un’idea di territorio che tutti insieme possiamo portare avanti per la tutela e la valorizzazione del nostro immenso patrimonio ambientale e culturale.”

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!