News

Il Comune di Cogorno disciplina l’impiego dei volontari

Cogorno. La giunta comunale di Enrica Sommariva ha votato le linee guida che consentiranno di riconoscere e promuovere il ruolo dei volontari singoli in ambito sociale.

“Saranno iscritti in un apposito elenco che verrà isitutito nel Comune – spiega l’assessore ai servizi sociali e personale Ines Giorgina Zaccaron -. Andranno a  supportare il lavoro degli operatori pubblici, senza ovviamente sostituirlo”. Infatti, è stata votata anche la pubblicazione dell‘avviso che servirà ad iscriversi nel registro dei volontari, in modo da offrirsi per attività di utilità sociale, ad esempio: supporto nell’informazione e diffusione delle iniziative del Comune, supporto e collaborazione all’area dei servizi culturali o all’area dei servizi sociali.

Discorso a parte quello delle associazioni, in tal senso infatti  esistono già convenzioni con associazioni di volontariato, ad esempio Antea e Auser.

La tradizione del volontariato, come commenta il sindaco, Enrica Sommariva, può essere ricondotta a quella delle vecchie “giornate comandate”, durante le quali i cittadini svolgevano attività di servizio di pubblica utilità. In questi anni sono state ripristinate con il nome di “Giornate dello sfalcio”, che tornano, quest’anno, per la terza edizione: “La prossima sarà a fine primavera – riferisce Franca Raffo, assessore alle tradizioni – Le abbiamo istituite anche perché sono stati gli stessi cittadini a proporlo. Nel passato era un modo per essere presenti sul territorio: quando il bene pubblico veniva curato come quello privato dai singoli cittadini”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!