News

Dopo mareggiata, una nave da crociera sostituisce Santa Margherita con Portofino

Portofino. L’estate è lontana, la primavera non c’è ancora ma arriva la prima richiesta di sbarco a Portofino da parte di una nave da crociera, ottimo segnale in un anno così sfortunato per il Borgo.
Lunedì 11 marzo è previsto l’arrivo di P/V Arethusa, nave Passenger (cruise) Ship costruita nel 2008 che batte bandiera maltese. Con una lunghezza di 60 metri e con larghezza massima di 11 – per una stazza lorda di 1206 tonnellate – trasporta 50 passeggeri a bordo.

La Arethusa vira su Portofino a fronte dell’indisponibilità dello scalo di Santa Margherita, dove attraccava abitualmente:

“Nel quadro degli ottimi rapporti con Progetto Santa Margherita (Società che gestisce lo scalo di Santa) sotto il profilo personale, pluriennali e approfonditi dalla condivisione anche del Piano Antinquinamento Locale funzionale all’Ordinanza “Crociere” 58/2019, Marina di Portofino ha ritenuto opportuno e corretto per l’approdo di Arethusa nel Borgo riconoscer loro il regolare fee per passeggero che la nave da crociera avrebbe dovuto devolvere alla stessa Progetto Santa Margherita – spiega direttore generale della Portofino Servizi Turistici – Non solo non è intenzione di Marina di Portofino lucrare su disgrazie dovute all’evento dannoso del 29 ottobre scorso, ma siamo da tempo convinti assertori che una progettualità condivisa per l’offerta crocieristica nel Tigullio Occidentale sarebbe certamente funzionale ad una crescita collettiva dei reciproci interessi territoriali ed economici.”

Nella foto, un gruppo di crocieristi.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!