News

Elezioni, da Liguria Popolare a Forza Italia: chi c’era all’incontro pubblico di Laura Corsi

Lavagna. L’incontro dedicato al disastro finanziario del Comune di Lavagna ha dato l’occasione per approfondire altre tematiche con il candidato sindaco del gruppo 100% Lavagna, Laura Corsi. Intanto, ha puntato sul fatto “che in città non c’è bisogno solo di un tecnico, ma anche di una figura politica, perchè il passato non si deve dimenticare e cancellare bensì capire”: un messaggio chiaro all’avversario Gian Alberto Mangiante.

Poi, si è ribadito che l’ordine va visto sotto il dupliche aspetto: pubblico e ambientale. Garantire la sicurezza in tutte le sue declinazioni, e a tal proposito, se sarà eletta pensa a creare una squadra di cittadini che possano confrontarsi e collaborare con le forze dell’ordine. “Non possiamo sempre più spesso, assistere a episodi come i roghi di veicoli, la città non merita questo”. E poi ci sono il rispetto e la sicurezza ambietale, temi che saranno trattati durante l’incontro del 24 febbraio, sempre in auditorium Campodonico con inizio alle 10.30.

E intanto all’incontro sul dissesto finanzario, tra il pubblico anche rappresentanti del centro destra, che dunque ci paiono “simpatizzanti” della candidata. Per la verità uno era anche tra i relatori, il sindaco di Casarza Ligure Giovanni Stagnaro: “Il mio è un intervento esclusivamente tecnico per illustrare il bilancio dal punto di vista di un amministratore, e come ci si muove per redigiere un documento di questo tipo, naturalmente d’intesa con gli uffici competenti. Ho tenuto questa delega per me, perchè è molto importante ai fini di un buon governo cittadino”, ci ha spiegato.

In platea il consigliere regionale di Forza Italia Claudio Muzio. Il centro destra su Lavagna non si è ancora pronunciato ufficialmente ma indiscrezioni e rumors lo vorrebbero “diviso” tra due candidati sindaco, uno è proprio la Corsi e l’altro è Mangiante: “Io penso che la dottoressa Corsi sia una persona che merita, ha competenze e requisiti necessari per amministrare una città come Lavagna, non è un politico ma questo non è importante” racconta Muzio, che condivide le idee e le proposte di 100% Lavagna.

Ad ascoltare tra il pubblico anche il consigliere regionale e quello comunale a Sestri Levante di Liguria Popolare, Gabriele Pisani e Marco Conti.

E poi c’è la Lega Liguria: in auditorium c’era Giancarlo De Paoli. A lui per la verità pare sarebbe anche piaciuto poter fare una sua lista per le amministrative lavagnesi ma…sarà per il prossimo giro. Intanto però, il Partito di Salvini sembra sempre più certo appoggerà il candidato sindaco Mangiante.

Tra i presenti anche il presidente Ascom Giampaolo Roggero, Giovanni Melandri, portavoce del Comitato “Giù le mani dal fiume Entella”, Santo Nucera, ex candidato sindaco alla passata tornata elettorale, Roberto Rolandelli, Atp, l’architetto Marina Tiscornia, già assessore comunale a Chiavari, ormai da anni fuori dalla politica.

Ha moderato Marco Raffa, giornalista de Il Secolo XIX.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!