News

Candidati, liste e programmi: lavori in corso a Lavagna

Lavagna. Inizia a movimentarsi la campagna elettorale a Lavagna, tra candidati sindaco ufficiali, liste con nomi ufficiosi, eventuali apparentamenti, programmi e progetti per ridisegnare il futuro della città.

Ieri la presentazione alla stampa da parte di Gian Alberto Mangiante, nel ruolo di candidato sindaco con lo slogan “Ripartimao insieme – Scegli Lavagna”: la sua sarà una lista civica, così lascia intendere, e soprattutto un gruppo di lavoro formato da tecnici, come ha spiegato ai giornalisti. Solo una persona ha già avuto un’esperienza amministrativa in giunta (è un esponente del mondo del commercio cittadino), e non vi sono figure che lavorano dientro le quinte, ha garantito. Pare possa esserci l’appoggio della Lega Liguria ma la notizia non viene confermata da nessuno.

Stamattina c’è il convegno del gruppo “100% Lavagna”, che candida sindaco Laura Corsi. Tema dell’incontro, il dissesto finanziario,;tra i relatori esponenti di Forza Italia o comunque vicini al Partito. E’ lecito pensare che possa esserci un sostegno od una sorta di collaborazione, almeno in occasione della campagna elettorale. Ma anche in questo caso non arrivano conferme.

Altro candidato in corsa per Palazzo Franzoni è Andrea Giorgi, dal ruolo in opposizione punta ora a cambiare la città, che va al contrario,:da qui la scelta di chiamare la sua lista “angavaL”. Incontro e riunioni in sede, con il suo gruppo di lavoro, ma anche in questo caso è presto per avere i dettagli sui componenti della sua squadra.

Ha sciolto le riserve alcune settimane fa il MoVimento 5 Stelle, che candida Daniele Di Martino. Precisa che da parecchio lavora nel locale Meetup e dunque non è proprio nuovo anche se finora non si era mai messo in gioco in prima persona. E’ reduce da un corso a Bruxelles dedicato al reperimento di fondi europei per i Comuni, e garantisce che le opportunità per Lavagna ci sono eccome.

Martedì prossimo il Partito Democratico, presenterà il suo candidato sindaco, durante una conferenza stampa, quindi aperta ai soli giornalisti. A comunicarlo il gruppo “Officina Lavagnese”. Dopo una serie di nomi circolati (Alessio Chiappe, Gabriele Zanier, Lorenzo Dasso), le ultime voci insistenti nel mondo politico cittadino parlavano di Guido Stefani, persona molto stimata, già assessore all’ambiente nella giunta Vaccarezza. Si dovrà aspettare un paio di giorni, a questo punto, per la conferma o la smentita.

Poi registriamo che da alcuni giorni in città circolano manifesti di cui al momento non è chiara la paternità: riportano scritte come ad esempio “politica cancro della società” attraverso il nome di una ipotetica lista “Realmente Lavagna”. Potrebbe trattarsi di un altro candidato, il sesto, o di una provocazione, in città si discute anche di questo.

Ma soprattuto, i cittadini si pongono alcune domande: cosa spinge davvero chi si candida a farlo? Come risolverà il futuro sindaco il problema finanziario in città? Si potranno realizzare lavori, progetti, manifestazioni? Le tasse aumenteranno? Ordine e pulizia saranno garantiti? Sentiremo che cosa avranno da dire in merito i diretti interessati.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!