News

Cosa si può fare (e cosa no) trovando animali selvatici feriti

San Colombano Certenoli. L’ultimo episodio è avvenuto nella zona di Cichero, con un capriolo ferito (nella foto) soccorso, per difficoltà nel contattare le persone che potessero intervenire, dopo ore ed ore.

L’associazione Ayusya, allora, lancia due appelli:

“l primo rivolto a tutti i cittadini: nel caso in cui un animale sia  stato investito da voi o da altri non tirate dritto: chiamate il 112 e, nel caso non abbiate trovato risposte, provate con noi; non abbiamo la bacchetta magica ma tanta fantasia, buona volontà ed esperienza e, nel caso in cui nessuno di noi potesse raggiungervi, qualcuno telefonicamente vi darà dettagliate istruzioni che, se accolte favorevolmente, potranno risolvere qualcosa (Gruppo recupero fauna selvatica ungulati 0185/482349, 3474519941,; ATC GE2 0108392361/ 0185301017; recuperatore Fugazzi per la Val d’Aveto 3475550340;  Ass.Ayusya Onlus cell. 3491594899; recuperatore Moggia 3292030143)”.

Il secondo appello viene però rivolto dall’associazione alla Regione Liguria: ““E’  necessario realizzare un incontro rivolto alla costituzione di un coordinamento riconosciuto che abbia come finalità proprio il soccorso ed il recupero della fauna selvatica in difficoltà nel comprensorio chiavarese (forse anche in altri) con possibilità d’intervento riconosciute ed eventuali deroghe per mezzi di trasposto e luogi di ricovero”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!