“La prima fontana intitoliamola a Elena Bono”

Chiavari. Il Cif, Centro Italiano Femminile, di Chiavari, spiega la propria proposta di intitolare a donne illustri le fontane di Chiavari.

“Il CIF – spiega l’associazione – nel 2016 aveva fatto richiesta all’Amministrazione Comunale di intitolazione di una via “8 marzo”, ma la proposta non era stata accolta per motivazioni logistiche. L’associazione non si è arresa e ha presentato svariate richieste per intitolare almeno una fontana.

Nel mese di settembre 2012 era già stata inaugurata una vecchia fontana di Borzonasca, la cui ristrutturazione era stata eseguita da donne del CIF, che avevano voluto preservare quel suggestivo e storico punto d’incontro e di socializzazione.

Finalmente il 26 giugno 2018, con il patrocinio del Comune di Chiavari, è stata intitolata “8 marzo” la fontana sul lungomare di Chiavari (nella foto).

A questo evento, sospirato e perorato per anni, sono state invitate a partecipare molte associazioni di Chiavari e del comprensorio, le stesse che oggi sostengono una nuova richiesta: molte sono le donne che hanno contribuito in maniera importante e significativa alla vita sociale della nostra città e molte le fontane di Chiavari. Perché dunque non intitolare tutte le fontane a queste donne?

Si potrebbe intitolare la prima fontana, in occasione del prossimo Festival della Parola, a Elena Bono e via via tutte le altre.

Se la proposta verrà accolta, sottoporremo all’approvazione dell’Amministrazione un elenco di nomi a cui intitolare le fontane e il relativo calendario con cui procedere”.

 

error: Contenuto protetto!