News

Al Villaggio del Ragazzo la gestione dell’ufficio Iat di Chiavari

Chiavari. Il Villaggio del Ragazzo diventa il gestore dell’ufficio di informazioni turistiche del Comune di Chiavari, ricavato nei locali municipali di via della Cittadella, dove aveva operato lo staff incaricato di redigere il Puc. E’ scaduta la convenzione che legava Palazzo Bianco alla cooperativa Terramare.

Questa mattina, il sindaco Marco Di Capua e Giuseppe Grigoni, direttore dell’area sociale e sanitaria del Villaggio, hanno effettuato un sopralluogo per valutare il restyling della struttura e l’implementazione dell’offerta. Erano presenti anche gli assessori al turismo, Gianluca Ratto, alla cultura, Silvia Stanig e il consigliere Giorgio Canepa.

“Ora è necessario riorganizzare e modificare lo spazio, valorizzarlo, prevedere alcuni lavori di ristrutturazione, dotarlo di una connessione Wi-Fi gratuita e di telecamere di videosorveglianza, acquistare nuovi arredi” dice Di Capua.

“Si tratta di uno spazio espositivo con un grande potenziale, che va sviluppato sulla base di tre considerazioni fondamentali – aggiunge Grigoni – Renderlo accessibile ai disabili, quindi rimuovere tutte le barriere architettoniche esterne ed interne, creare una rampa di accesso esterna e nuovi sevizi igienici interni; valorizzare l’ingresso, ed infine, implementare il rapporto con le associazioni culturali, creando più occasioni di incontro”.

“L’assessorato al turismo lavorerà in sinergia con il personale del Villaggio del Ragazzo per rendere l’ufficio Iat più accattivante possibile – spiega Ratto – Sicuramente diventerà un valore aggiunto nella promozione del territorio e nell’organizzazione delle fiere internazionali del turismo, in cui la nostra amministrazione crede fortemente”.

Per Stanig “E’ uno spazio vivo, luogo di ritrovo e accoglienza turistica, capace di ospitare eventi culturali e accontentare le tante associazioni che non hanno spazi consoni dove poter organizzare appuntamenti e allestire mostre. Continuando in questa direzione, diventerà sicuramente lo specchio della città, a disposizione della collettività”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!