News

Commissariata la Carige. Toti: “Piena fiducia nella banca ligure

I tantissimi correntisti del Levante stanno seguendo con interesse le vicende della Banca Carige. Secondo quanto fanno sapere anche gli organi di stampa nazionali, a seguito dell’annuncio del no all’aumento di capitale da parte dell’azionista Malacalza, si sono dimessi tre dei cinque membri del cda, tra cui il presidente Pietro Modiano e l’ad Fabio Innocenzi. Quindi, la BCE ha commissariato l’istituto di credito ligure, nominando amministratori straordinari gli stessi Modiano e Innocenzi, affiancati da Raffaele Lener. Nominato anche un comitato di sorveglianza composto da tre membri.

Il titolo è sospeso dalle negoziazioni in borsa. In un comunicato, Carige sottolinea che è “garantita la consueta operatività, senza alcun impatto su clienti, depositanti e dipendenti”.

Regione Liguria interviene a sua volta con una nota in cui si spiega che “il presidente Toti ha sentito questa mattina il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il neo-commissario Pietro Modiano. Il primo ministro ha assicurato grande attenzione da parte del Governo alla vicenda, e all’economia ligure in generale, come ha dimostrato il Decreto Genova.

Regione Liguria ribadisce la propria fiducia nell’istituto di credito, partner dell’ente in molte operazioni di politica economica, nonché patrimonio irrinunciabile del territorio.

Piazza De Ferrari auspica inoltre che la nomina di commissari in continuità con l’attuale vertice da parte della Bce possa servire a un necessario chiarimento con i principali azionisti dell’istituto, così da riprendere al più presto un percorso virtuoso per la banca”.

“Riteniamo infatti – precisa il presidente Toti – che da un dialogo costruttivo tra i principali protagonisti liguri della vicenda possano emergerete soluzioni positive per il futuro.

Per quanto ci riguarda – conclude Toti – ribadiamo tutta la nostra fiducia nella banca, quella stessa fiducia che da sempre i liguri manifestano nei confronti dell’istituto, e che non mancherà neppure in questa occasione”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!