News

Aperta la passerella di San Giuseppe, festa a Rivarola. Le foto

Carasco. E’ stata Lina Panesi, la centenaria (classe 1918) di Rivarola, a tagliare il nastro con il quale, questa mattina, si è sancita l’apertura della nuova passerella di San Giuseppe, tra Rivarola e Graveglia, località che non avevano più un collegamento diretto dall’alluvione 2013.

Nel suo discorso, il sindaco di Carasco, Massimo Casaretto, ha ringraziato quanti hanno collaborato alla realizzazione, con un riferimento particolare alla Regione, che ha cofinanziato l’opera, e all’ex commissario straordinario della Provincia di Genova, Piero Fossati. Sono intervenuti anche il sindaco di Cogorno, Enrica Sommariva (la passerella è utile anche per gli abitanti di Panesi e Cogorno ha fornito 10mila euro come contributo) e l’assessore regionale Giacomo Raul Giampedrone: “Alle volte, finire le opere è più difficile che trovare i soldi per cominciarle”, ha detto quest’ultimo.

Casaretto ha ringraziato anche la Soprintendenza, anche se il Comune di Carasco, come noto, ha presentato ricorso contro l’obbligo di mantenere la vecchia passerella, almeno parziale, a monte di quella nuova, in una convivenza davvero originale:

Adesso, il transito è consentito ma solo a pedoni e biciclette. L’opera è parte integrante della Ciclovia dell’Ardesia:

A benedire la struttura è stato il parroco, don Enrico Dondero:

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!