News

Sul bus senza biglietto sulla linea Casarza – Chiavari, raffica di multe

1.200 persone controllate e ben 50 verbali: è il risultato dell’operazione di verifica di dotazione dei biglietti sui passeggeri a bordo degli autobus Atp, attuata ieri, nelle zone del Genovesato e nel Levante sulla tratta Chiavari-Casarza Ligure, laddove ha collaborato la polizia locale di Sestri Levante.

«Nel 2018, anche grazie all’intervento di Regione Liguria che ha sostenuto un progetto regionale di lotta all’evasione tariffaria, coordinato dal Responsabile Angelo Rolleri, a bordo dei mezzi dell’Azienda di trasporto, sono in servizio giornalmente almeno 3 squadre di controllori che hanno elevato oltre 9.000 sanzioni amministrative, e garantito una presenza costante nel capolinea di viale Caviglia a Genova – spiega Andrea Geminiani, direttore amministrativo di Atp Esercizio che ha coordinato la maxi operazione – l’azienda inoltre ha previsto di procedere a denunciare presso la Procura gli evasori definiti “seriali”, ossia i recidivi con oltre 20 sanzioni a proprio carico».

Nell’ottica della lotta all’evasione, Atp segnala che i nuovi mezzi che stanno entrando in servizio sono dotati dei tornelli per limitare l’ingresso a chi abbia il biglietto e ricorda che, in caso di multa, “chi paga subito può cavarsela con 40 euro di sanzione, che diventano 60 euro oltre al prezzo del biglietto per chi paga entro 5 giorni e 105 euro per chi paga dal sesto al sessantesimo giorno. Trascorsi i 60 giorni la sanzione diventa di 280 euro oltre a spese ed interessi e viene attivata la riscossione forzosa tramite Agenzia delle Entrate”.

Nella foto, una squadra di controllori Atp.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!