rubrica

Monitor – Il Crowdfunding

UN CROWDFUNDING SOTTO L’ALBERO DI NATALE
PER FAR RIPARTIRE LA RIVIERA DI LEVANTE

Portofino isolata fino a Pasqua, senza strada, collegata, di fatto, solo via mare, Santa Margherita Ligure e Rapallo impegnate a rimettere in sicurezza il porto e lungomare dopo la disastrosa mareggiata. Anche a Zoagli, Chiavari, Lavagna e a Sestri Levante, fra opere pubbliche, stabilimenti balneari, imprese, si calcolano danni per decine di milioni. Solo l’impianto di itticoltura Aqua di Lavagna ne denuncia per 3,5 milioni di euro. Appare chiaro che se non arriveranno presto i 200 milioni promessi dal premier Conte, saranno guai. Incerti anche gli esiti dell’emendamento della commissione bilancio che stanzia 450 milioni per tutto il territorio nazionale, dai quali la Liguria potrebbe riceverne, secondo una stima della Regione Liguria, una sessantina. Nel frattempo, ci sono da riorganizzare e potenziare i collegamenti via mare, aiutare a riaprire i locali sulla calata, investire in sicurezza.
Se i soldi non bastano, ci vogliono idee per trovarli. Per questo sarebbe utile che sotto l’albero di Natale nei vari centri, venisse lanciata una iniziativa di solidarietà per la rinascita del Tigullio. Potrebbe essere una campagna di donation crowdfunding promossa dai comuni e finalizzata alla raccolta di fondi per le strutture pubbliche e i privati in difficoltà a far ripartire le strutture danneggiate. Un tempo per finanziare la propria idea, iniziativa o impresa ci si doveva recare presso uno sportello bancario o bussare alla porta di investitori privati, oggi si può fare anche attraverso il crowdfunding, letteralmente “finanziamento della folla”, della gente, In pratica i fondi per un progetto possono essere accumulati attraverso una raccolta di denaro collettiva che avviene online mediante piattaforme abilitate, accessibili in rete e in tutto il mondo. Ciascuno mette la sua parte, nella quantità e attraverso la modalità che preferisce. Nel caso del Tigullio, l’invito è ovviamente esteso alle star e ai miliardari e americani e russi che ogni estate scendono dallo yacht e passeggiano nella mitica Piazzetta di Portofino. E magari a un testimonial di eccellenza, come Andrea Bocelli che a Portofino, sei anni fa tenne un concerto diventato anche un film “Love in Portofino” visto da milioni di fan tutto il mondo.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!