News

Tribunale chiuso a Chiavari, “acceleriamo sul Giudice di Pace”

Chiavari. Se il nuovo palazzo di giustizia di Chiavari è aperto solo come sede del Giudice di Pace e dell’Agenzia delle Entrate, per sopperire alle ripercussioni sul territorio legate alla soppressione della giurisdizione, il consigliere regionale della Lega Vittorio Mazza propone, con un ordine del giorno presentato proprio in Regione, di”intervenire subito presso il Ministero della Giustizia per anticipare gli effetti del decreto legislativo del luglio 2017, relativi all’ampliamento delle competenze dell’Ufficio del Giudice di pace”.

Nel dettaglio, “Il decreto legislativo numero 116 del 13 luglio 2017 ha previsto l’ampliamento delle competenze del Giudice di Pace, che ancora oggi però risultano per procedimenti fino a un massimo di soli 5mila euro.

Tra le nuove competenze, rilevano le cause riguardanti beni mobili di valore non superiore a 30mila euro; pagamento a qualsiasi titolo di somme di denaro di importo fino a 50mila euro; risarcimento del danno derivante dalla circolazione di veicoli o natanti di valore non superiore a 50mila euro; le liti in materia di condominio; pignoramenti mobiliari; usucapione di beni immobili e di diritti reali immobiliari di valore non superiore a 30 mila euro; espropriazione forzata di cose immobili e altro.

Tuttavia, è stato previsto che gli effetti del decreto decorrano solo dal 31 ottobre 2021. Pertanto, è necessario attivarsi per anticipare i tempi”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!