News

“Educazione alla cittadinanza” a scuola, si può firmare a Lavagna

Lavagna. L’Associazione “Officina Lavagnese”, il nuovo centrosinistra di Lavagna, fa sapere di aderire alla proposta di legge di iniziativa popolare “Insegnamento di educazione alla cittadinanza come materia autonoma con voto, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado”.

Spiegano dal gruppo che la proposta è ,”nata per volontà del sindaco di Firenze Dario Nardella e della sua amministrazione,  fortemente voluta da una  nutrita rappresentanza di Sindaci e sostenuta dall’ANCI” e “prevede di introdurre un’ora alla settimana di educazione alla cittadinanza come disciplina autonoma con propria valutazione, nei curricula e nei piani di studio di ogni ordine e grado”.

In particolare, “l’obiettivo è rafforzare quanto già disposto dagli ordinamenti scolastici, come la conoscenza della Costituzione e dei principi giuridici fondamentali, andando ad approfondire il funzionamento delle istituzioni, nazionali ed europee, gli elementi fondamentali del diritto, in particolare del diritto del lavoro ma anche delle famiglie. Occorre ormai affrontare anche l’educazione all’ambiente, la lotta allo spreco alimentare, il risparmio sulle risorse non più rinnovabili non solo come elementi trasversali ma come insegnamenti puntuali e circostanziati”

Secondo il comitato organizzativo di Officina Lavagnese, “Lavagna, alla luce delle tristemente note vicende che hanno portato allo scioglimento dell’Amministrazione Comunale per infiltrazioni mafiose, possa avvertire con maggiore urgenza tale necessità”. L’invito ai cittadini di Lavagna, allora, è a “recarsi presso l’ufficio U.R.P. del Comune di Lavagna per firmare la proposta. Si può firmare dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle 13”. Intanto, “l’associazione sarà presente in Piazza della Libertà per tutta la mattina di Sabato 1 Dicembre sia per sensibilizzare i cittadini sul sostegno alla proposta di legge, sia per far conoscere il percorso di costruzione partecipata del programma, recentemente avviato”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!