News

Sestri Levante, la lotta alla violenza sulle donne passa attraverso i libri

Sestri Levante. “Anche Sestri Levante si unisce alle celebrazioni del 25 novembre in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, con una iniziativa che si inserisce tra le attività che il servizio bibliotecario condivide con l’associazione A.Bi.Ci”, spiega la nota divulgata dal Comune.

Ecco il programma della due giorni:

Spiega ancora il comunicato: “Domenica pomeriggio, alle ore 16 in sala Bo, il Sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio  e l’assessore ai Servizi Sociali Lucia Pinasco presenteranno l’ultimo libro di Orliana Fenga  “Tutta colpa delle mamme”.

All’incontro interverranno  anche l’avvocato Nicoletta Peri, consulente legale del Centro Antiviolenza del Tigullio e il capitano Massimo Esposito, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Sestri Levante.

Orliana Fenga (nella foto) è una pedagogista, educatrice, baccalaureato in teologia. Lavora da vent’anni con associazioni, scuole, privati per diffondere la cultura pedagogica creando eventi e seminari. Sempre a contatto con la realtà delle esigenze dei genitori in particolare con il mondo femminile e le sue difficoltà quotidiane. Le sue ricerche si propongono di promuovere un’educazione all’equilibrio tra femminile e maschile ritenendo le due parti necessarie e complementari al benessere dell’umanità. “Tutta colpa delle mamme-manuale di autodifesa per donne” fa parte di una trilogia di libri inediti: nella sua prima parte descrive il percorso storico di svalutazione del ruolo femminile nella società. La seconda parte è un manuale di autodifesa per donne con 7 strumenti per risvegliare lo spirito femminile, l’unico in grado di salvare l’umanità dallo smarrimento contemporaneo.

 

La Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è stata istituita il 17 dicembre 1999 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Da allora, rappresenta il momento più importante dell’anno per parlare, informare e sensibilizzare su questo grave problema che riguarda purtroppo tutti i Paesi del mondo e che rappresenta una violazione dei diritti umani. La data del 25 novembre non è casuale: in questo giorno, nel 1960, furono uccise le tre sorelle Mirabal, attiviste politiche della Repubblica Dominicana

La violenza sulle donne ha molti volti; dai reati come la violenza fisica a quella sessuale, lo stupro, senza dimenticare la violenza psicologica. In Italia e nel mondo subisce violenza, mediamente, una donna su tre dai 15 anni in su. Il timore della violenza è confermato dal dato secondo il quale il 53% di donne in tutta l’Unione Europea afferma di evitare determinati luoghi o situazioni per paura di essere aggredita.

Il 25 novembre è quindi una data importante, per ricordare a tutti che il rispetto è alla base di ogni rapporto e che non possiamo continuare a veder crescere il numero delle donne che subiscono violenza.

In anticipazione della giornata, sabato 24 novembre, dalle 9 alle 13, le volontarie di A.Bi.Ci saranno in corso Colombo per il consueto mercatino del libro usato a offerta libera.

I libri esposti avranno prevalentemente autrici o protagoniste femminili e il ricavato sarà consegnato il pomeriggio successivo al Centro Antiviolenza. In caso di pioggia il mercatino si svolgerà all’interno di palazzo Fascie.

Nella giornata del 25 novembre le bandiere del Palazzo Comunale saranno esposte e mezz’asta”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!