News

Recco, via le barriere architettoniche dalle strade

inps recco

Recco. Il Comune di Recco fa sapere che “sono stati aperti oggi un paio di cantieri che fanno parte di un più articolato lotto di interventi finalizzato all’abbattimento di barriere architettoniche presenti sul territorio cittadino”. Questo, in virtù dello sblocco dei vincoli di stabilità per i Comuni con i conti in regola: “Grazie alla sentenza della Corte Costituzionale dello scorso ottobre – spiega l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Rotunno – abbiamo potuto prelevare buona parte delle risorse accantonate obbligatoriamente per questo utilizzo”.

Gli interventi da attuare sono stati concordati con i rappresentanti di ABA, l’associazione per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Ecco quelli previsti entro 3, 4 mesi:

  1. Piazza Nicoloso: realizzazione di due nuovi scivoli di fronte a Banca Carige e a farmacia Savio
    Incrocio fra via Vittorio Veneto e via XX settembre: sostituzione degli attuali scivoli ivi presenti non a norma con altrettanti di nuova realizzazione.
    3. Via Roma: realizzazione di scivolo “doppio” all’interno del marciapiede di fronte al ristorante O Vittorio
    4. Via Marconi: realizzazione di scivolo di fronte alla palestra del liceo
    5. Via Roma, dal civico 110 all’intersezione con via XX settembre: sostituzione di due scivoli e “riallineamento” della pavimentazione esistente
    6. Via Trieste, dall’intersezione con via Milano fino al bar Massone, lato mare: realizzazione di 10 scivoli, di cui 4 nuovi e 6 in sostituzione degli esistenti non a norma
    7. Via Roma, civ. 74: adeguamento di scivolo già esistente
    8. Incrocio tra via Milano e via Martiri  di Nassiriya: realizzazione di 4 nuovi scivoli e raccordo con la pavimentazione esistente.

Ne sono allo studio altri: “Questi interventi – commenta Rotunno – si aggiungono a quelli che ho cercato faticosamente di realizzare in questi ultimi tre anni nonostante la penuria di risorse. Ora che sono state sbloccate mi sembrava corretto utilizzarne una quantità significativa per cercare di dare una risposta di un certo rilievo su questa tematica particolarmente sensibile”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!