News

Chiavari, il Comune acquisisce la strada interpoderale di Caperana alta per sistemarla

Chiavari. Si è svolto ieri sera a Palazzo Bianco l’incontro tra l’amministrazione Di Capua e i frontisti della strada interpoderale di Caperana Alta, per discutere le criticità e i prossimi interventi da realizzare per la messa in sicurezza di tutta la zona.

L’amministrazione comunale fa sapere che “oltre al geometra Claudio Castagnino, incaricato per effettuare i rilievi necessari ad una stima complessiva dei costi dell’intervento di manutenzione, erano presenti alcuni rappresentanti dell’amministrazione comunale: il Sindaco di Chiavari, Marco Di Capua, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Massimiliano Bisso, il consigliere capogruppo di Avanti Chiavari – Marco Di Capua Sindaco, Alberto Corticelli, il presidente del Consiglio, Antonio Segalerba e i consiglieri David Cesaretti, Alice Galli, Giovanni Giardini”.

Ed ecco la soluzione cui si lavora: “Gli amministratori hanno presentato l’iter per l’acquisizione graduale della strada interpoderale: primo passo propedeutico, e necessario, è la cessione bonaria gratuita dei terreni da parte dei proprietari frontisti, a cui seguirà l’acquisizione della strada al patrimonio comunale. Il successivo intervento di manutenzione straordinaria verrà suddiviso in 3 lotti: il primo interesserà la porzione di strada (di circa 800 metri) compresa tra la curva di San Lazzaro e la prima zona pianeggiante, e vedrà la realizzazione di diverse opere di contenimento del terreno attiguo alla strada, l’allargamento e messa in sicurezza della carreggiata. Una spesa stimata di circa 300 mila euro”.

«Un impegno concreto e fattivo nei confronti dei cittadini che risiedono nel tratto di strada compreso tra Ri Alto, Caperana Alta e la curva di San Lazzaro – dichiara il sindaco Di Capua – Già a Luglio 2017 abbiamo ufficializzato, tramite delibera di Consiglio Comunale, l’atto d’indirizzo di acquisizione al demanio comunale della strada. L’istituzione di un consorzio è un passo necessario per poter risolvere, nell’imminente, i principali problemi legati alle pessime condizioni del manto stradale e alla messa in sicurezza dei tratti più pericolosi per cedimento del terreno».

Continua l’assessore Massimiliano Bisso: «Stiamo parlando di un intervento oneroso, ma abbiamo deciso di dividerlo in lotti per spalmare negli anni il rifacimento completo e la manutenzione straordinaria della strada, ammortizzando un costo totale, stimato, intorno ai 2 milioni di euro. La volontà politica c’è, è stata manifestata, ora dobbiamo contattare tutti i proprietari e procedere con la cessione gratuita con accordo bonario dei terreni».

Soddisfatto, almeno per ora, Antonio Terzi, Comitato di Caperana Case Sparse: «Nell’attesa degli sviluppi che ci saranno, con l’invio delle raccomandate ai proprietari del sedime stradale, che verrebbero coinvolti nella cessione bonaria dei terreni, corre l’obbligo di ringraziare per quanto proposto. Un grazie al Sindaco Marco Di Capua, al Presidente del Consiglio Segalerba e al Consigliere Cesaretti. Ultimo, ma non per importanza un grazie al Consigliere Giardini, che già dai banchi dell’opposizione (Sindaco Levaggi), ha sempre sostenuto i problemi della Strada di Via Case Sparse e  il Comitato».

Il capogruppo di Avanti Chiavari – Marco Di Capua Sindaco, Alberto Corticelli, precisa: «L’attenzione verso le aree urbane periferiche è massima, i nostri interventi stanno interessando tutti i quartieri cittadini, segno che il quadro d’insieme della città sta cambiando. Come nel caso della strada di Maxena/Campodonico, è necessario lavorare in sinergia con i residenti frontisti per delineare un calendario d’interventi atti alla messa in sicurezza della strada interpoderale, per troppo tempo abbandonata al suo destino dopo gli infruttuosi incontri con le precedenti amministrazioni»; mentre il consigliere David Cesaretti ringrazia «tutti coloro che hanno preso parte all’incontro, che si è rivelato molto partecipato. La volontà dell’amministrazione è allineata con i bisogni dei residenti: stiamo creando un dialogo costruttivo, raggiungendo un obiettivo comune».

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!