News

Federico Smanio è il nuovo amministratore delegato di Wylab

Chiavari. Cambio al vertice per Wylab di Chiavari, che da qualche giorno ha un nuovo Ceo, amministratore delegato. Si tratta di Federico Smanio: veneto di origini, ex calciatore, 45 anni, laureato in Economia e Commercio e con un successivo master in Strategie per il Business nello Sport. Arriva dalla Lega Nazionale di Serie B, dove per otto anni è stato responsabile dell’area digital e delle relazioni con i tifosi. Subentra nel ruolo di Ceo a Vittoria Gozzi, che resterà presidente con l’obiettivo dichiarato di continuare a far crescere Wylab, primo incubatore italiano di start-up legate allo sport.

“Wylab – afferma Vittoria Gozzi – arricchisce il suo team con un nuovo importante elemento. Federico, dopo una carriera da calciatore professionista, ha avviato e implementato con successo la Digital Transformation in Lega Serie B, maturando una profonda conoscenza del mondo digitale. Le sue competenze nel digital, unite alla sua estesa conoscenza del nostro settore, ci sono sembrate da subito un perfect match per Wylab, e siamo eccitati di portare insieme a lui il nostro incubatore ad un nuovo livello, sempre di più il punto di riferimento per lo sportech italiano ed internazionale. Federico mi sostituirà nel ruolo di Ceo di Wylab, mentre, pur assumendo una veste meno operativa, rimarrò come presidente dell’incubatore. Passo il testimone dopo due anni meravigliosi, che mi hanno fatto crescere come persona e che mi rendono davvero orgogliosa del percorso fatto finora. Ringrazio di cuore il mio team, senza il quale non avremmo fatto questo straordinario percorso: un pensiero particolare a Stefano, Francesca, Camilla, Giulia, Nicole, Giulio e Mara”.

Federico Smanio ha idee chiare e grandi motivazioni:  “Ho sempre nutrito il desiderio di dare un contributo importante al miglioramento del mio sport, il calcio, che ho vissuto con grande passione dentro e fuori dal campo, un mondo ancora troppo ancorato al passato e ai modelli tradizionali di gestione, ed è in questo contesto che non ho potuto rifiutare la proposta di prendere la guida di Wylab. Sono estremamente felice dell’opportunità di entrare a far parte di una squadra straordinaria che si pone l’ambizioso obiettivo di diventare il punto d’incontro tra il mondo della tecnologia e dell’innovazione e quello dello sport, non solo in Italia. La sfida affascinante sarà valorizzare il talento degli imprenditori sportech creando innovazione e sviluppo per società sportive e atleti, e portando valore agli investitori e le aziende del comparto. La mia ambizione è fare di Wylab un player fondamentale dell’industria dello sport, mettere a disposizione del team e dei portatori d’interesse il mio bagaglio di esperienze e sensibilità manageriali e sportive”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!