News

Migliaia di orate e branzini dispersi nel mare di Lavagna e preda dei pescatori

Lavagna. Si parla di oltre 100.000 pesci, a seguito della rottura delle gabbie dell’impianto di acquacoltura al largo di Lavagna. E’ uno degli effetti della terribile mareggiata di lunedì sera.

Inutile, questa volta, benché fruttuoso in occasione di altre mareggiate, il tentativo della azienda Aqua di affondare le proprio sedici gabbie prima dell’evento. E’ molto probabile che, in questa terribile occasione, sia stato disperso in mare tutto il prodotto allevato, tra branzini e orate, ormai preda dei pescatori di passaggio. Controlli sono stati attivati dalla Capitaneria per scongiurare la vendita da parte di quelli non professionisti.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!