News

Eventi estivi, acque bianche e cimitero: interrogazioni del gruppo “Noi di Chiavari”

Chiavari. Manifestazioni estive organizzate e finanziate dal Comune, il gruppo consiliare “Noi di Chiavari” chiede di visionare tutta la documentazione e presenta un’interrogazione in merito agli assessori Gianluca Ratto, con delega al turismo, e Silvia Stanig, con delega alla cultura.

“Abbiamo protocollato – affermano Roberto Levaggi (capogruppo), Daniela Colombo e Silvia Garibaldi – un’interrogazione agli assessori Ratto e Stanig, chiedendo un elenco completo delle manifestazioni promosse nel periodo 1 giugno – 30 settembre dai settori  turismo e cultura, con dettaglio delle spese sostenute e patrocini concessi. Contestualmente, abbiamo formalizzato una richiesta di accesso agli atti.

Molte iniziative organizzate da questa amministrazione in estate sono risultate di scarsissimo livello e con bassissima presenza di spettatori. Controlleremo euro per euro come sono stati investiti i soldi dei chiavaresi, a chi siano stati dati e per quali motivazioni. Ci riserviamo ogni azione di approfondimento, perché ce lo chiede la cittadinanza”.

I consiglieri aggiungono: “Nella stessa giornata, abbiamo protocollato anche altre tre interrogazioni. Due riguardano il cimitero. I  cittadini ci hanno segnalato pavimentazione rotta in più punti, erbacce, scalinate deteriorate, piastrelle divelte e pericolosi ferri arrugginiti che spuntano. Chiediamo se l’attuale amministrazione intenda porvi rimedio e quando.

Infine, in merito alla rete delle acque bianche, vogliamo conoscere il cronoprogramma degli interventi in corso e di quelli previsti. Chiediamo il criterio dell’ordine e delle priorità che si sono date a partire dall’intervento in via Delpino e, via via, a tutti gli interventi fatti. Ci preme anche apprendere il dettaglio delle soluzioni adottate nella parte di snodo da via Delpino all’incrocio di via dei Botto e all’incrocio con corso Garibaldi”.

“Questo è l’unico modo che conosciamo per fare minoranza, in base agli strumenti democratici che ci vengono garantiti dalla legge. In un anno e mezzo abbiamo presentato decine e decine di interrogazioni, intrapreso molteplici iniziative consiliari. Noi facciamo minoranza costruttiva e non polemica a prescindere e a tutto campo.

Non accettiamo che si dica che facciamo polemica per non avere accettato la sconfitta elettorale. Siamo politici e consiglieri veri, consci del nostro ruolo e profondamente responsabili. Come tali abbiamo lo stesso ruolo ed importanza rispetto ai consiglieri di maggioranza”.

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!