News

Rubato da San Giovanni 35 anni fa, ricompare un prezioso oggetto sacro

Chiavari. I carabinieri del nucleo di tutela del patrimonio culturale di Firenze, nell’ambito delle loro attività investigative, hanno ritrovato a Lucca una navicella in argento, molto preziosa, che era scomparsa nel 1983 dalla chiesa di San Giovanni a Chiavari.

Molto preziosa, la navicella serve come contenitore dell’incenso.

“La speranza è davvero l’ultima a morire – commenta don Enrico Bacigalupo, già parroco di S. Giovanni Battista – Rientrare in possesso di un oggetto sottratto 35 anni fa, quando c’era ancora don Lelio Podestà, ha un valore molto forte per la nostra parrocchia sia per quanto riguarda l’affetto sia per la sacralità, perché sulla navicella è rappresentato proprio il Santo”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!