News

Società Economica, raccolta firme in sede a favore della Virtus Entella

Chiavari. Il “caso Entella”, con la società calcistica chiavarese che ancora non sa quale campionato debba disputare, solleva un intervento anche da parte della Società Economica, che, in una propria nota, ricorda di essere “Ente preposto alla valorizzazione e salvaguardia delle realtà più significative, per identità e valenza economico e sociale, presenti sul territorio chiavarese”.

Spiega l’ufficio di presidenza, presieduto da Francesco Bruzzo (nella foto): “Senza voler entrare nel merito della questione tecnica, alla vigilia del pronunciamento del Tar, riguardo alla sentenza del Collegio di Garanzia del Coni di riammettere la squadra in serie B, sentenza impugnata da Federcalcio, la Società Economica vorrebbe sottolineare come la squadra biancoceleste rappresenti un importante patrimonio storico e culturale della città e nondimeno, grazie al lavoro portato avanti negli ultimi anni, culminato con l’ingresso in Serie B, un altrettanto importante risorsa economica, con un indotto significativo collegato alla società sportiva.

Il Consiglio di Presidenza e tutti i suoi soci hanno dunque deciso di avviare una raccolta di firme fra la cittadinanza, per sostenere la squadra di casa, facendo sentire alla Società, ai giocatori e alle loro famiglie, il giusto riconoscimento e supporto, per una realtà che si è saputa distinguere per integrità e determinazione, sempre lavorando all’ottenimento dei risultati sportivi in maniera corretta, senza dimenticare il senso di responsabilità dimostrato nel proporsi come esempio di fair play e trasparenza, un modus operandi che deve rendere la città di Chiavari orgogliosa e riconoscente.

L’invito, dunque, è di recarsi presso gli uffici della segreteria della Società Economica, in via Ravaschieri, per sottoscrivere una raccolta firme, che possa fare sentire alla Società e alle Autorità preposte alla risoluzione di questo incresciosa situazione di stallo, il peso di una collettività che supporta la propria realtà sportiva, in attesa di tornare a vederla giocare nella categoria che merita”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!