News

Ecco il pannello della Scuola Chiavarese del Fumetto per ChavarInCosplay

Chiavari. “La mostra dedicata ai 30 anni della Scuola Chiavarese del Fumetto si è conclusa con la consegna alla città di un bellissimo dono e con grande orgoglio e soddisfazione ringrazio tutti quanti hanno collaborato alla realizzazione di questo disegno che vede Chiavari protagonista. Il pannello é stato realizzato in occasione della prima edizione del “Chiavarincosplay” di cui mi sento la madrina poiché nasce da un sogno condiviso tra RTS Animazioni di Andrea Massucco e l’assessorato alla cultura e quindi credo abbia un notevole valore simbolico poiché rappresenta il punto di incontro tra la novità e la tradizione consolidata”. Queste le parole del vice sindaco e assessore alla cultura Silgia Stanig al termine degli eventi dedicati alla Scuola del Fumetto.

“Grandi maestri si sono succeduti nella scuola e questa, mantenendo nel tempo la sua natura di bottega, ha formato grandi professionisti che oggi portano il nome di Chiavari in giro per l’Italia, in Europa e oltreoceano. La grande affluenza di pubblico non mi sorprende poiché la mostra meritava davvero e offriva la possibilità di toccare con mano tutto il lavoro che si cela dietro ad una singola tavola. Per il futuro il direttore Bertozzi ha promesso sempre più impegno per le prossime edizioni di Chiavarincosplay e ciò mi rende molto felice perché collaborando i progetti crescono e si rinforzano e se, come in questo caso, l’esperienza incontra l’entusiasmo il risultato può essere solo vincente”.

Ha aggiunto Andrea Massucco: “E’ davvero un onore vedere i sogni trasformarsi in realtà. L’importante collaborazione venutasi a creare con l’amministrazione comunale e la scuola chiavarese del fumetto in occasione della prima edizione del ChiavarInCosplay è una grande soddisfazione per noi organizzatori. Il principio su cui abbiamo basato tutto l’evento è proprio la collaborazione e non concorrenza: Chiavari ha dimostrato un gran senso di appartenenza e voglia di mettersi in gioco, e di questo non possiamo che essere davvero felici”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!