News

Record di accessi al Mercato del Riuso

Sestri Levante. I dati relativi agli accessi al Mercato del Riuso di Sestri Levante continuano a registrare un trend in costante ascesa, riferisce il Comune: i numeri dei primi otto mesi 2018  parlano di quasi 6.400 utenti che  hanno scelto di ritirare un oggetto messo a disposizione all’interno del Mercato dal precedente proprietario, per un totale di quasi 46.800 kg di merci di vario genere “salvate” dalla discarica e che hanno trovato nuova vita. Il numero di ritiri dello scorso anno è già stato superato con la metà del mese di settembre.

Lo scorso fine settimana in particolare è stato registrato un numero di ritiri record: tra sabato 15 e domenica 16 settembre sono stati ritirati 151 oggetti, per un totale di 1.365 kg, “un dato assolutamente eccezionale che sottolinea ancora una volta l’importanza di un progetto che guarda alla sostenibilità nelle scelte di consumo e che ha incontrato terreno fertile tra i cittadini e chi frequenta Sestri Levante, con una dimostrazione di grande sensibilità nei confronti di questo argomento”.

L’utenza è decisamente variegata e comprende cittadini e turisti: proprio in relazione a quest’ultima categoria si registrano numerosi visitatori che chiedono informazioni sul progetto, per poterlo proporre anche alle proprie amministrazioni. In particolare, un amministratore trentino ha chiesto la documentazione di dettaglio del percorso che ha portato all’avvio del Mercato per poterlo replicare anche all’interno del proprio Comune.

“Il Mercato del Riuso si conferma uno strumento prezioso per alimentare l’inclinazione a un consumo consapevole e sostenibile dei beni – affermano il sindaco Ghio e l’assessore Battilana – uno strumento inserito all’interno delle politiche che la nostra amministrazione ha messo in campo per mantenere una attenzione alta da parte dei cittadini sul tema della sostenibilità e che comprende l’Osservatorio Rifiuti Zero, il confronto e il dialogo con altri Comuni che hanno intrapreso lo stesso percorso e i progetti di educazione ambientale di LabTer Tigullio che si sviluppano all’interno dell’anno scolastico”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!