News

Aon Open Challenger, Sonego “Doge” di Genova: battuto Brown

Genova. Italia-Germania 1 a 1. Lorenzo Sonego rimette in parità i confronti. Dustin Brown, cinque anni fa all’Aon Open Challenger, a Valletta Cambiaso, aveva battuto Filippo Volandri.

Oggi Lorenzo Sonego, entrato nei primi cento del mondo, ha battuto il tedesco in due set.

È il solito Brown che gioca a corrente alternata e in questa alternanza fra bordate ed errori per palle stoppate da fondo campo Sonego ci sta dentro benissimo. Sfrutta questi errori togliendo prima il servizio all’avversario sul 2 a 1 e poi allunga salendo 4 a 1 e 5 a 2 grazie al servizio. Strappa ancora il servizio al tedesco-giamaicano complice anche qualche suo svarione e porta a casa la prima partita in 35 minuti (6-2).

Nel match si vede chiaramente che all’italiano mancano i tocchi magici da fondo campo di chi, come Brown, ha una lucida follia, così come l’estro del giocatore di rete. Mentre al tedesco manca la regolarità, la pazienza è solidità da fondo campo che nel tennis, anche se non si vuole essere un ribattitore, comunque serve.

Nella seconda partita queste caratteristiche emergono in maniera netta e l’italiano scappa sul tre a zero. Poi diventa 5 a 0 e Sonny inizia ad assaporare la sua prima vittoria in un Challenger contro un avversario più esperto di dieci anni. Altra generazione, altro gioco. Altri risultati.

Sei a uno per l’azzurro, di origine piemontese, che trasforma il primo match point a disposizione. In un’ora e sette minuti.

Lorenzo Sonego dopo Potito Starace e Fabio Fognini (2 volte) vince l’Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina.

Dustin Brown

A Krawietz-Mies la finale del doppio contro Klizan-Polasek 6-2, 3-6, 10-2. Secondo gli organizzatori si sono superate le 22mila presenze in questa 16a edizione.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!