News

Nella città dei Trattati, tanti eventi a cento anni dalla fine della Grande Guerra

Rapallo

Rapallo. Il 4 novembre 1918 si chiudeva, almeno per l’Italia, con l’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti, la Prima Guerra Mondiale. Rapallo, già sede di un convegno interalleato nel 1917, sarebbe poi stato ancora sede dei trattati internazionali del 1920 e del 1922, il primo redatto per stabilire i confini tra l’Italia e la futura Jugoslavia, il secondo con cui la Germania riconobbe la Russia bolscevica. Da Rapallo, partirono per la Grande Guerra 500 soldati.

Adesso, Rapallo ospita una serie di eventi dedicati al centenario dalla fine del conflitto.

Sabato 15 e domenica 16 settembre,  al teatro  auditorium delle Clarisse, verranno esposte 75 foto sulla Grande Guerra a cura del gruppo “Dietro a un vetro – Volontari del Soccorso Sant’Anna”, in occasione del Memorial Dino Gnecco.

A Villa Tigullio, aprirà il 13 ottobre la mostra “I segni della guerra- Rapallo nel primo conflitto mondiale”, a cura dell’archivista Carlo Stiaccini.

Ai conflitti bellici sarà  dedicata la 46^ Mostra Internazionale dei Cartoonist, allestita al Castello, dal 22 al 30 settembre,  a cura dell’associazione Rapalloonia. Intanto, al Castello, sino a domenica 16, è invece allestita la mostra “I ragazzi dal bottone tricolore”.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!