News

Sopralluogo di Giampedrone a Zoagli, e sul cantiere della nuova strada di collegamento Semorile-Fontanabuona

Zoagli.  Sopralluogo ai lavori della passeggiata a mare di Zoagli e sul cantiere della strada di collegamento Zoagli-Semorile con la Fontanabuona oggi pomeriggio da parte dell’assessore regionale alle infrastrutture Giacomo Giampedrone. La prima parte ha riguardato l’intervento di ripristino delle scogliere, attraverso il riposizionamento di massi, in località Pozzetto, nella spiaggia del Duca e dell’Arenella. I lavori effettuati in queste aree hanno portato anche al ripascimento delle spiagge del Pozzetto e dell’Arenella. La cifra complessiva stanziata questi interventi è stata di 174.300 euro, di cui 150mila provenienti dalla Regione Liguria.

“I lavori alla massicciata del lungomare – spiega l’assessore Giampedrone – hanno una duplice valenza. Si tratta di un anticipo dei fondi delle accise, che sono stati conferiti con grande rapidità a comuni, come Zoagli, a grande attrattiva turistica. Si tratta quindi di lavori sì di protezione civile, per la sicurezza delle infrastrutture, ma che senza dubbio oltre a dare una soddisfacente risposta al dissesto, contribuiscono all’attrattività e alla funzionalità di questo luogo splendido”.

Gli altri lavori del piano di recupero del fronte mare di Zoagli prevedono il ripascimento nella spiaggia del centro e nella spiaggia di Marina di Bardi, oltre 43mila euro di investimenti, la riduzione del rischio causato dallo svuotamento del muro di sostegno della passeggiata a mare, con il posizionamento di massi a protezione dell’area nella zona della “Chiappara”, per 33 mila euro.

L’assessore ha visitato poi il cantiere della nuova strada di collegamento tra la frazione di Semorile e la Val Fontanabuona. Ad oggi sono stati realizzati circa 500 metri di strada sui circa 2.400 previsti.

La strada andrà a collegare appunto la frazione di Semorile con Villa Oneto, frazione del comune di Leivi, attraverso il Passo dell’Anchetta. Il primo lotto dell’intervento è stato finanziato dalla Regione con 500mila euro.

“Questa nuova strada – conclude Giampedrone – rappresenta un valido collegamento tra il Tigullio e la Fontanabuona, una alternativa alla viabilità esistente che consentirà un migliore accesso alla valle”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!