News

Mostre ed eventi per tutto agosto al museo di Sestri Levante

Sestri Levante. Inizia oggi, sabato 4 agosto, una serie di mostre e incontri di carattere artistico, di diversi artisti internazionali, curate dall’artista francese Lidia Pimentel in collaborazione con Fabrizio Benente, direttore del MuSel e Mediaterraneo Servizi, ambientati al secondo piano del palazzo espositico di Palazzo Fascie (nella foto, la presentazione).

Quattro mostre, molto diverse tra loro, uniche nel loro genere e unite da un elemento comune, il filo conduttore di questo progetto: “L’Altro io”.

Cos’è L’altro io? L’Altro io è un percorso in movimento, un viaggio artistico nella nostra umanità.

Ho scelto di esporre il lavoro di artisti che fanno arte con il cuore, con lo sguardo e con l’anima. Nel mondo d’oggi c’è bisogno di una grande scossa d’amore”– dichiara Lidia Pimentel, curatrice della mostra – “L’Arte secondo me è il linguaggio più puro, è espressione dell’anima. Malgrado le disgrazie , le distruzioni e le stragi, conservo fiducia nel genere umano perchè è l’unica possibilità di vita e di evoluzione”.

Mostre, laboratori, arte, cultura, performance e molto altro.. Tutto ciò è in programma per il mese di agosto a Palazzo Fascie. Ogni settimana si terrà una mostra, ogni giovedì e ogni venerdì mattina invece, saranno possibili diversi laboratori per adulti e bambini di età non inferiore ai 10 anni, ed infine ogni venerdì sera ci sarà una performance.

Dichiara Elisa Bixio, Assessore alla Cultura:“Un mese intenso quello che sta iniziando al MuSel di Sestri Levante: mostre, incontri per riflettere su L’altro io. Sicuramente un tema di grande attualità declinato attraverso l’arte per capire l’altro diverso da noi o simile? Grandi interrogativi figli dei nostri tempi in cui le distanze, nonostante il progresso, appaiono sempre più forti..”

Il progetto prende vita con “Emozioni” la mostra di apertura dell’evento, che si terrà sabato 4 agosto, alle ore 18, a cura di Françoise Dechaume, artista celebre per eseguire le sue opere con il proprio corpo usando le mani e le unghie.

L’inaugurazione sarà guidata da Dechaume in persona e seguita alle ore 20.00 dallo spettacolo di strada “InterAzione in Argento”, una performance dal vivo di feetpainting, poesia e danza contemporanea a cura di Federica Papapietro, compagnia Frick e Neurospille.

“Elementi comuni” è la proposta di Sophie Blondelle, artista di Montreuil, che usa un formato simile alla carta da parati per dare altezza allo sguardo. Lo scopo delle sue installazioni, è quello di immergere l’umano negli elementi naturali. La mostra sarà visitabile da sabato 11 agosto fino a venerdì 17.

L’Altro io prosegue, con le opere di Maria Cristina Rumi, l’artista che parla “dell’uomo ombra”, mostrandone le maschere, in un percorso guidato, attraverso le fotografie scattate nel Burundi da suo figlio Fabrizio De Longis, scrittore e giornalista. La mostra sarà inaugurata sabato 18 agosto alle ore 18, e terminerà venerdì 24 agosto.

L’ultima mostra dell’Altro io, sarà a cura di Mario di Bari, insegnante e fotografo, che attraverso Sguardi d’Etiopia  metterà i visitatori occhi negli occhi con le loro diversità, invitandoli a confrontarsi proprio con l’Altro Io.

L’Altro io, non sarà solo a Palazzo Fascie ma anche presso la Casa dell’AnimArte, a San Pietro Vara, dove l’artista Lidia Pimentel, ha fondato la sua Associazione parigina inaugurata domenica 29 luglio con la mostra fotografica BEHIND OUR VISIBLE a cura di Katia Meyniel, visitabile fino a giovedì 16 agosto. Presso questo nuovo luogo di ritrovo artistico, si terrà anche il progetto di video poetica sull’Altro io a cura di Christophe Gonnet, poeta, cantante e regista, ospite della Casa dell’AnimArte.

Dichiara Fabrizio Benente, direttore del MuSel:“Un mese di cultura, arte e artisti a Palazzo Fascie. Mi sembra il modo migliore e più efficace per riassumere i contenuti del format che Lidia Pimentel ha proposto al MuSel e su cui abbiamo lavorato in questi mesi. Voglio esprimere la più ampia soddisfazione per la proposta che è stata costruita e per la qualità delle mostre d’arte e degli eventi correlati”– continua- “Palazzo Fascie è da tempo di Palazzo di Cultura di Sestri Levante. Il MuSel organizza da 5 anni e ogni anno almeno 40 appuntamenti tra conferenze, laboratori didattici, concerti, mostre, presentazioni di libri. Si tratta sempre di eventi a ingresso libero e gratuito. È un aspetto che talora non viene pienamente percepito, ma che – come direttore della struttura – ritengo importantissimo, non solo per Sestri, ma come complemento all’offerta culturale di tutto il territorio del Tigullio. Ad Agosto, vi aspettiamo al MuSel !”

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!