News

La bestemmia nella canzone: frizioni durante e dopo il consiglio comunale di Sestri

Sestri Levante. Già nei giorni scorsi il post su Facebook del consigliere di opposizione Paolo Smeraldi e i relativi commenti avevano raccontato di frizioni a margine dell’ultimo consiglio comunale con alcuni rappresentanti dell’associazione Mojotic. Si parlava della ormai nota bestemmia contenuta in una canzone del gruppo dei Gogol Bordello, esibitosi al Parco Mandela.

Adesso arriva, in merito, la nota dei Cinque Stelle di Sestri Levante, il cui consigliere Fabio Sturla era uno dei firmatari della mozione che chiedeva pubbliche scuse per la “blasfemia”: “Il comportamento incivile tenuto da parte di alcuni componenti del pubblico (fra cui svariati referenti della menzionata Associazione) si commenta da solo e stigmatizzarlo è il minimo che si possa fare. Fascismo non è chiedere l’attenzione alle istanze dei cittadini. Fascismo è aggredire verbalmente e tentare di ridicolizzare (senza successo) chi tali istanze, anche se contrarie al pensiero prevalente a Sestri Levante, porta in consiglio”.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!