News

Caldo e siccità, scatta lo stato di grave pericolosità per gli incendi

Diventa severamente vietato accendere fuochi per bruciare sterpaglie e anche usare fiamme, apparecchi elettrici e a motore nei boschi.

Questo perché da sabato, a fronte di caldo e siccità, scatta lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi, come annuncia la Regione Liguria.

“Fino alla revoca dello stato di grave pericolosità – spiega l’assessore regionale all’Agricoltura e allo Sviluppo dell’entroterra Stefano Mai – sono da osservare divieti ancor più stringenti”, indicati in un decalogo diffuso dalla stessa Regione.

Secondo i dati dei carabinieri forestali, nei primi 7 mesi di quest’anno, non si sono verificati particolari problemi nella nostra regione per quanto riguarda gli incendi boschivi. I dati, ancora provvisori, indicano che si sono registrati 29 incendi per una superficie complessiva percorsa dal fuoco di 2,8 ettari: nella provincia di Genova 12 incendi su 1,4 ettari; 6 a Imperia su 0,14 ettari e 6 a Savona su 1,22 ettari; 5 a Imperia su 0,14 ettari. “I dati 2018 confermano – commenta l’assessore Mai – un andamento del fenomeno degli incendi decisamente inferiore alle media degli ultimi anni”.

In caso di incendio boschivo, i cittadini sono tenuti ad attivare subito il sistema regionale di intervento chiamando il numero verde regionale “Il Salvaboschi” 800.80.70.47 o il numero unico di emergenza 112.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!