News

Strade con buche e frane, “le priorità sono in Val d’Aveto”. Il passaggio ad Anas è realtà

Rezzoaglio. Dopo la firma del verbale di consegna che ha avuto luogo ieri presso la sede della Regione e che ha segnato il definitivo trasferimento di alcune strade provinciali all’ANAS, per un totale di circa 187 km nell’entroterra di Genova e del Levante, il consigliere regionale di Forza Italia Claudio Muzio chiede che, in esito a tale passaggio, vengano al più presto messi in campo interventi di manutenzione e ripristino del manto stradale della S.S. 586 della Valle dell’Aveto e della S.S. 654 della Val Nure. A tal fine Muzio ha depositato quest’oggi un ordine del giorno – sottoscritto anche dal capogruppo Angelo Vaccarezza – che verrà discusso nelle prossime sedute di Consiglio.

“Queste due strade – dichiara Muzio – rappresentano un collegamento fondamentale per il nostro entroterra. Le precarie condizioni in cui versano costituiscono un oggettivo pericolo per l’incolumità di coloro che quotidianamente vi transitano”.

“E’ tempo di intervenire – prosegue il consigliere regionale di Forza Italia – in maniera seria ed incisiva: dal trasferimento ad ANAS di queste arterie stradali, che ho sostenuto sin dall’inizio del mio mandato in Regione, potranno derivare maggiore capacità di azione e la possibilità di attingere a maggiori risorse per la manutenzione. Sono certo che questo passaggio imprimerà un’accelerazione al piano degli interventi, nel quale l’attenzione per la S.S. 586 della Valle dell’Aveto e la S.S. 654 della Val Nure dovrà essere massima”.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!