News

Frizioni in consiglio comunale sul passaggio di Elisabetta Ricci in maggioranza

Rapallo. Sono state approvate all’unanimità le variazioni di bilancio presentate dall’assessore Alessandra Ferrara per nuovi investimenti sul territorio, così come la mozione di Mauro Mele (Pd), che chiedeva di celebrare ogni anno il bombardamento del 1944.

Le tensioni, nel consiglio comunale di Rapallo di questa mattina, sono arrivate attorno a due posizioni di Armando Ezio Capurro. E’ stato lui a presentare una mozione, ad inizio seduta, dedicata al passaggio in maggioranza di Elisabetta Ricci, che uno dei capigruppo di maggioranza, Giorgio Tasso, che definito un “innesto importantissimo, una persona di valori che rafforzano il cuore moderato, non estremista, civico di questa maggioranza”. “Ho la mia moralità e lo dimostro tutti i giorni”, ha detto lei stessa, chiudendo la discussione.

Polemiche ci sono state sul riconoscimento del debito fuori bilancio all’ufficio contenziosi, perché, tra le cause, vi è la sconfitta del Comune al Tar sulla pratica per l’applicazione del Piano Casa al mulino del Tuja: “Il proponente era Capurro – ha detto Mauro Mele – perché se fosse stato un Mario Rossi il consiglio comunale avrebbe subito approvato la pratica”. Sulla stessa scia, è intervenuto lo stesso Capurro. “Non è  vero: qualche mese prima ne abbiamo bocciato una analoga”, la replica del sindaco, Carlo Bagnasco, secondo il quale “le pratiche non hanno né nome né cogonome” e piuttosto l’amministrazione puntava a tutelare la zona di San Michele.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!