News

Lavori a Genova e ritardi, le Ferrovie: “Garantito il massimo, impossibili i bus sostitutivi”

Genova. Dopo le lamentele dei pendolari del Levante e la presa di posizione della Regione, arriva la replica di Rete Ferroviaria Italiana sui lavori avviati nella galleria San Martino, per la precisione, lo scorso primo luglio.

I lavori rendono indisponibile uno dei due binari tra Genova Brignole e Genova Quarto. “In conseguenza di questo – dice la nota diffusa dall’azienda – RFI, in accordo con la Regione Liguria e con le imprese ferroviarie di trasporto passeggeri e merci, ha riprogrammato l’offerta ferroviaria.

La nuova offerta è stata pianificata con l’obiettivo di garantire la disponibilità della maggiore offerta ferroviaria possibile visto l’elevato numero di viaggiatori che si muovono sulla linea  Genova- Sestri Levante- La Spezia. Questo anche in virtù del fatto che le caratteristiche morfologiche e stradali della tratta non hanno reso percorribile la soluzione -inizialmente ipotizzata da Trenitalia- di sostituire una parte dei collegamenti ferroviari con un servizio bus.

RFI e Trenitalia garantiranno il massimo impegno per migliorare la regolarità dell’offerta, facendo in modo che eventuali problematiche – anche esterne al Gruppo FS Italiane – abbiano le minori ripercussioni possibili ed eventualmente proponendo alla Regione Liguria azioni mitigative che, incidendo sulla quantità dei collegamenti, possano garantire nel complesso migliori prestazioni”.

Nella foto, pendolari davnati alla stazione di Brignole.

Torna su
error: Contenuto protetto!