News

Dal progetto della Colonia Fara sparite le cabine balneari tagliata la spa

Chiavari. Il progetto è stato modificato senza passaggi né in commissione né in consiglio comunale. E le modifiche sono piuttosto rilevanti”.

Così i tre consiglieri comunali di “Noi di Chiavari”, Roberto Levaggi, Daniela Colombo e Silvia Garibaldi, sul progetto della Colonia Fara. I tre, che in merito hanno presentato una interpellanza urgente al sindaco, hanno visto un verbale del Collegio di Vigilanza tenutosi lo scorso 9 maggio in Regione.

«Tale Collegio – affermano – convocato dal Comune di Chiavari (protocollo n.16650 del 18/04/2018) ha esaminato modifiche proposte dal soggetto attuatore. E queste modifiche, da un attento esame tecnico, risultano variare in modo rilevante alcune parti del progetto iniziale».

Le normative prevedono la possibilità di approvare con questa procedura «modifiche non rilevanti al progetto», ma criticano: «Da queste variazioni la Pubblica Amministrazione non riceva in cambio sostanziali e congrui vantaggi sia sotto il profilo patrimoniale che economico.

Si parte dal parcheggio interrato – spiegano i tre di minoranza – per il quale si prevede un significativo ridimensionamento, atto a contenere i rischi derivanti da una eccessiva ampiezza del fronte scavo in prossimità di punti critici quali il muro antisbarco di ponente, il portale monumentale di accesso e le strutture di fondazione dell’edificio

Poi, saranno ridimensionati anche gli spazi destinati a spa/centro benessere, ricollocati in area di ponente, così come per l’area solarium/piscina prevista in superficie. Le due funzioni saranno sostanzialmente sovrapposte. Infine, saranno eliminate le previste 99 cabine balneari».

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!