News

Taekwondo, al Foro Italico brillano i piccoli gladiatori Terrasi e Cerato

Taekwondo
Una location magica come il Foro Italico, sede di grandissimi eventi sportivi. Oltre mille bambini che si aggirano sorridenti tra le imponenti statue e i giardini che circondano lo stadio Pietrangeli, calpestando le mattonelle celebranti le più illustri personalità dello sport italiano. Intere famiglie che tifano per i loro piccoli guerrieri in un clima di festa e celebrazione dello sport e dei suoi valori più puri. Questo è stato il torneo Kim & Liù, la più importante competizione nazionale dedicata ai giovanissimi, esordienti (dai sette agli otto anni) e cadetti B (dai nove agli undici anni), che si è svolta sabato 2 e domenica 3 giugno a Roma. Una due giorni che ha visto anche la concomitanza del Gran Prix d’Italia, una delle gare più importanti a livello mondiale, capace di richiamare a Roma tutti i più forti atleti in circolazione, aumentando il fascino della competizione per i bambini, che così hanno potuto conoscere i loro idoli e farsi immortalare in emozionate foto ricordo.
Due le società levantine presenti, l’Athletic School Tigullio del maestro Maurizio Brizzolara e l’Olympic Taekwondo Center di Christian Giglio, ultima società nata nel panorama ligure. Proprio le giovanissime promesse della neonata società chiavarese hanno ben impressionato a Roma, dove ha brillato in particolare la stellina Melissa Terrasi, capace di ottenere un’ottima medaglia d’argento. Niente da fare invece per Stefano Brizzolari, fermatosi agli ottavi di finale. Soddisfazione nelle parole di coach Giglio: “I ragazzi oggi hanno dato tutto e questa era la cosa più importante. La nostra società è molto giovane e la strada da fare ancora tanta, ma con lo spirito di oggi sapremo toglierci tante soddisfazioni”. Sorride anche l’Athletic School Tigullio, che rientra dalla trasferta romana con il bronzo tra le cinture nere di Dario Cerato. Nessuna medaglia per i più piccoli Niccolò Podestà ed Angelica Bottino, alle loro primissime esperienze di gara. “Dario ha offerto una prestazione di grande voglia e cuore, sono orgoglioso di lui” – dichiara Brizzolara – “Per Niccolò e Angelica l’obiettivo era soprattutto divertirsi e, guardando le loro facce dopo la gara, posso dire di averlo raggiunto”.
Per il taekwondo le emozioni sono proseguite anche lunedì 4 e martedì 5 giugno, con la Coppa Italia – Olympic Dream Cup, manifestazione riservata alle squadre regionali. A rappresentare la Liguria anche il chiavarese Andrea Blandino, allievo di Brizzolara, che ha visto la sua esperienza fermarsi prima della zona medaglia.
IN FOTO:
  • Cerato con il maestro Brizzolara
  • Terrasi con coach Giglio
  • Ragazzini in azione al Foro Italico

Taekwondo

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!