Sports

Il Casarza è salvo, D’Amelio:”Ora però basta sofferenze”

La salvezza del Casarza in Promozione ha un nome: Francesco D’Amelio. A dirlo sono i numeri. Da quando è arrivato (erano i primi di dicembre) la squadra ha cambiato marcia. Da penultimi, i casarzesi hanno iniziato la loro scalata. Hanno sfiorato addirittura la salvezza diretta. Ma la permanenza in Promozione è arrivata ai playout.

Il cammino del Casarza di D’Amelio è stato sotto gli occhi di tutti. E qualche offerta al tecnico è già arrivata. Ma la precedenza va al Casarza:’A breve mi incontrerò con la società – annuncia -. Mi piacerebbe restare. Ma non voglio più soffrire così. Se ci saranno programmi orientati verso questi obiettivi sarò molto contento di proseguire il lavoro iniziato”. Quello che D’Amelio chiederà alla società è una rosa che sia un mix di giocatori giovani ed esperti:”Questo campionato ci ha insegnato come sia importante una rosa equilibrata – dice il tecnico -. Qui ci sono giovani bravi, ma la sterzata è arrivata quando abbiamo inserito o recuperato giocatori più esperti. Proprio perché si tratta di elementi con caratteristiche differenti, gli uni non possono fare a meno degli altri”.
Tra i giocatori esperti uno ha avuto una storia particolare. Si tratta di Pierpaolo Lanati. All’inizio dell’anno era l’allenatore. Poi le cose non andavano bene e allora ha fatto un passo indietro e si è messo a disposizione del nuovo tecnico con esperienza e qualitá:”E anche domenica Pier é stato uno dei migliori in campo – dice D’Amelio -. Sarà uno dei punti fermi dal quale ripartire”.
A proposito di giovani da segnalare il 2000 Iurato che domenica è entrato e ha segnato il secondo gol:”Gli avevo detto che lo avrei fatto entrare come seconda punta spiegandogli come muoversi – dice D’Amelio -. Ha fatto quello che gli avevo chiesto. Ha anche segnato, sono contento per lui”.
Il primo gol invece lo ha segnato Nicolò D’Amelio, figlio di Francesco. Ora anche lui è a quota 207 reti in carriera come il papà.
Ma al di là dei singoli D’Amelio senior ha la sua spiegazione sul perché il Casarza si sia salvato:’Questo gruppo, giovani o esperti, è formato da veri uomini”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!