News

Una firma al minuto contro la vendita delle quote della Scuola Alberghiera

Lavagna. Sono 259 le firme raccolte dal movimento civico “angavaL”, domenica mattina, contro la cessione delle quote del Comune della società “Lavagna Sviluppo”.

«Siamo stati in piazza Vittorio Veneto dalle 9 alle 13 – rileva il presidente, Andrea Giorgi – e 259 firme in 240 minuti significa più di una sottoscrizione al minuto. Ci siamo dovuti fermare perché scadeva l’autorizzazione all’uso del suolo pubblico. Altrimenti, le sottoscrizioni sarebbero state esponenzialmente di più».

Il testo sottoscritto dai cittadini chiede “l’annullamento della vendita delle partecipazioni o, in subordine, la temporanea sospensione del bando prima della apertura delle offerte eventualmente pervenute”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!