News

Rifiuti, appalti “aggiustati”: rischio risarcimento per tre dipendenti di Chiavari

Chiavari. Irregolarità di procedure e proroghe in assenza di nuovi bandi: è quanto contesta la Guardia di Finanza a tre funzionari del Comune di Chiavari, indagati per lo smaltimento delle alghe dalla spiaggia vicina al porto. Le Fiamme Gialle hanno segnalato alla Procura della Corte dei Conti di Genova un danno erariale di 3 milioni e 700mila euro. La cifra dovrebbe essere risarcito con i beni personali dagli amministratori indagati. Inoltre  diverse assegnazioni, alle stesse imprese, avvenivano in violazione dei principi di trasparenza e concorrenza in materia di affidamento di pubblici contratti. L’accusa, inoltre, continua sostenendo che, dall’analisi della documentazione relativa all’assegnazione dei lavori di raccolta e trasporto delle alghe depositatesi nel 2014 sulla spiaggia adiacente il porto di Chiavari, era emersa l’applicazione, da parte dell’impresa affidataria, di prezzi gonfiati, fatturati al Comune, di oltre il 300% rispetto a quelli reali.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!