Sports

Prima categoria D: tre punti d’oro per il Moneglia, sorride anche l’Aurora, recriminano i Sestieri

Chi lotta per la testa e chi per la coda. E’ sempre vivo il girone D di Prima categoria dove si registra, però, l’importante vittoria in chiave salvezza del Moneglia che a Deiva ha battuto 1-0 il Marola:”Gara non facile, contro una squadra che qualche punto per salvarsi dovrà ancora farlo come noi – dice il dirigente Massimo Azaro -. Abbiamo vinto perché ci abbiamo messo più voglia. Alla salvezza non manca molto, ma i punti dobbiamo cercare di farli nelle prossime due giornate per evitare di arrivare ad un possibile scontro diretto all’ultima giornata con il Monterosso.

Questa squadra merita di restare in Prima categoria per la professionalità e il lavoro di tutti: tecnico, giocatori e società”.
Sorride anche l’Aurora che ha sconfitto 2-0 il San Lazzaro:<Buona gara, vittoria meritata – dice il presidente -. Ora pensiamo al match in casa della Tarros di domenica prossima. Noi siamo terzi a 54 punti, loro ne hanno 49. Vogliamo consolidare la nostra posizione. Sarà importante non perdere, ma il nostro atteggiamento non è mai rinunciatario. E poi arrivati a questo punto ormai visto che abbiamo fatto un’ottima stagione possiamo giocare sereni”.
Proprio la Tarros vincendo 1-0 a Lavagna ha inguaiato i Sestieri che restano penultimi:”Negli almanacchi resta solo il risultato – dice il tecnico Alessandro Lenzi -, ma la mia analisi deve essere lucida, senza lasciarmi condizionare dalla delusione per l’ennesima sconfitta. Dopo la prestazione nulla della scorsa settimana, la squadra ha dato una risposta importante sul campo affrontando la partita al massimo delle proprie possibilità del momento, concentrata, quadrata e determinata. Ancora una volta gli episodi sono stati poco fortunati, i 2 pali clamorosi che abbiamo colpito sullo 0-0 potevano dare una svolta alla partita, che si è mantenuta costantemente sui binari dell’equilibrio. Loro sono stati bravi a sfruttare una nostra indecisione difensiva nell’ultimo quarto di partita, non altrettanto noi che abbiamo malamente fallito la palla del pareggio. La fiammella della salvezza è molto fioca, il margine di errore nullo, la squadra ha dimostrato di essere ancora viva, recuperare qualcuno dei nostri 5 infortunati pesanti aiuterebbe…”.
Battuto invece in casa il Segesta, ultimo e già retrocesso. Sconfitta comunque onorevole (2-0) contro il Ceparana vice capolista.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!