News

Tigullio Crea Impresa, ecco i 27 progetti selezionati

SantaMargherita Ligure. Sono 27 le idee selezionate da Tigullio Crea Impresa, startup contest itinerante organizzato dall’associazione Tigullio Crea Impresa in collaborazione con Wylab, Crédit Agricole Carispezia e dipartimento di Design del Politecnico di Milano, che punta a valorizzare l’estro e l’imprenditorialità del levante ligure. Una vera e propria esplosione di creatività – 80 le domande presentate – ha investito la manifestazione che gode del supporto di Regione Liguria, Camera di Commercio di Genova, Comuni di Rapallo, Chiavari, Sestri Levante, Santa Margherita Ligure, Portofino e Zoagli. Cinque le categorie in gara: Turismo; Arte, Cultura/No profit; Salute & Benessere; Industrial; Design/Artigianato. Per i vincitori, uno per ogni categoria, c’è in palio un periodo di tutoring e incubazione all’interno di Wylab per capire se quell’idea può generare business. Prossimo appuntamento il 5 maggio a villa Queirolo di Rapallo con la prima giornata di Design Thinking. Ecco i progetti selezionati, annunciati al Grand Hotel Miramare di Santa Margherita alla presenza, tra gli altri, del presidente della Regione Giovanni Toti e del sindaco della Città metropolitana Marco Bucci:

Emmanuel Crova, categoria Salute & Benessere

Creazione di un portale e un’app che forniscano un servizio medico-sportivo e che fungano da aggregatore di informazioni riguardanti cliniche e studi medici, fisioterapici, riabilitativi, pubblici e privati, con la possibilità di prenotare visite specialistiche e possibilità per i pacchetti premium di usufruire del servizio di live chat.

Eugenia Vitale, categoria Salute & Benessere

Creazione di un’app per combattere le allergie alimentari: basta impostare le proprie allergie o intolleranze e automaticamente verranno selezionati tutti i prodotti compatibili e in che supermercato è possibile trovarli.

Davide Licari, categoria Salute & Benessere

Un marketplace che selezionerà il cosmetico naturale in base al tipo di pelle, ai suoi cambiamenti e alle preferenze del cliente. Uno spazio in cui produttori cosmetici, shop online e local store potranno vendere, promuovere, sviluppare cosmetici aggregando influencers attraverso affiliazione e micro influencers grazie alle recensioni.

Marcella De Crescenzo, categoria Salute & Benessere

Il progetto “Wraps’n Hugs” si inserisce nel mercato di prodotti/servizi per la prima infanzia e la genitorialità. Wraps’n Hugs vuole essere un punto di riferimento per l’incontro tra domanda e offerta di supporti porta bebè ergonomici usati, oggetti e accessori relativi al Babywearing.

Alessia Melis, categoria No-Profit

“aaa officina” nasce dalla necessità di avere uno spazio sul territorio e un’occasione per mostrare e realizzare i propri progetti. Pensata per giovani designer, artisti, artigiani che hanno bisogno di uno spazio adatto a loro, che gli permetta non solo di realizzare i propri progetti ma anche di esporli. Oltre ad uno spazio fisico è prevista la creazione di uno spazio virtuale, fruibile tramite un’app, nel quale artisti emergenti e non avranno modo di pubblicare i propri progetti e mostrarli a possibili investitori che potranno donare all’artista un contributo economico per permettergli di realizzare la propria idea.

Daniela Sem, categoria No-Profit

Formazione, occupazione, storia e cultura delle professioni del mare: Accademia del Diporto, College Marinaretti, Scuola di Bordo, Museo Marino Archeologico e della Subacquea

Sara Solari, categoria No-Profit

L’idea è quella di creare un’app (simile ad Instragram e Facebook) dedicata interamente alla musica. L’utente avrà la possibilità di caricare un video/file audio con cui potrà esibire le proprie doti canore. Inoltre l’utente potrà ricevere un apprezzamento dagli altri soggetti iscritti alla piattaforma attraverso un MI PIACE. I profili saranno pubblici o privati a seconda della scelta dell’utente. Lo scopo di questa app è quello di trovare dei talenti nel canto attraverso i migliori giudici: noi stessi.

Andrea Cecchinelli, categoria No-Profit

Il progetto ha come scopo la ricerca di artisti qualificati per i propri eventi. Ogni musicista ha la possibilità di proporsi e farsi ascoltare caricando i propri video che il sistema filtrerà appositamente per garantire la qualità, la veridicità e la sicurezza.

Max Burzi, categoria Industrial

Dispositivo per un nuovo processo industriale ripetibile, poco energivoro e non distruttivo per la coltivazione di micro alghe e in particolare della micro alga Trebouxia. Lo stesso processo consente l’estrazione dei costituenti pregiati (lipidi, zuccheri, vitamine, etc.) delle micro alghe utilizzando il più possibile effluenti da altri processi come nutrienti.

Leonardo Tasca, categoria Industrial

Un servizio che permette ai viaggiatori di selezionare tutto quello di cui ha bisogno in vacanza: il tutto viene recapitato nella sua meta, evitando così di perdere tempo nel far la valigia o viaggiare pesanti.

Andrea Solari, categoria Industrial

Sistema per l’ acquisizione dei dati vitali di veicoli elettrici e a pedalata assistita.

Paola Castello, categoria Industrial

Realizzazione di un dispositivo hardware-software dedicato alla guida, all’insegnamento e al supporto verso un corretto utilizzo dello spazzolino da denti.

Silviu Cump, categoria Industrial

Creazione di un servizio che permetta di avere una vasta gamma di veicoli tra cui scegliere quando si vuole. L’obiettivo è di offrire con un abbonamento mensile la possibilità di avere non un’auto ma qualsiasi auto inclusa nel pacchetto e di offrire un’alternativa al tradizionale acquisto che si effettua nei “concessionari” creando così un servizio il più flessibile possibile allo stesso prezzo di un autonoleggio o possesso di un veicolo.

Matteo Tranchida, categoria Food & Tourism

Piattaforma per gestire la “mancia” digitalmente e creare un nuovo criterio di valutazione della forza lavoro.

Rosalia Lusini, categoria Food & Tourism

Un luogo virtuale in cui i genitori e non solo possono reperire informazioni veloci e sicure, ma anche qualcosa di più, sull’organizzazione del mondo degli allenamenti e tornei di calcio. Sarà possibile condividere foto e video amatoriali o immagini ufficiali diffuse dalle società. Un grande database ricco di preziose informazioni che di solito si trovano sparse magari in decine di siti diversi.

Thomas Cuberli, categoria Food & Tourism

Creazione del primo Gin ligure puntando sullo sviluppo di un prodotto km 0, made in Italy e con una ricettazione atta a valorizzare la Liguria. Il team si impegna a costruire un brand riconosciuto ed una web identity marcata.

Guendalina Dabove, categoria Food & Tourism

Mettere a disposizione dei turisti che già frequentano gli alberghi delle località del golfo del Tigullio la possibilità di effettuare piccole crociere a vela per godere della bellezza delle cittadine liguri.

Luca Peirano, categoria Food & Tourism

Aprire un backpackers hostel nel Tigullio cioè una struttura per il pernottamento di viaggiatori zaino in spalla (ostello) che si differenzi dalle strutture ricettive già presenti sul territorio, per tipologia di servizi e di clientela. Molto di moda all’estero, stanno prendendo sempre più campo anche in Italia. La forte presenza sul web e i legami con le strutture simili a livello nazionale permetterebbero di includere maggiormente il Tigullio negli itinerari tipici di viaggio

Luigi Moglia, categoria Food & Tourism

Creazione di un reef (barriera corallina) artificiale sommerso, formato da sabbia pompata in appositi sacchi di contenimento, per consentire la formazione di onde alte e pulite, adatte alla pratica continuativa e ad alti livelli del surf, ed allo sviluppo delle attività turistiche e commerciali ad esso collegate.

Luca Fava, categoria Food & Tourism

Internalizzazione dei progetti liguri: una piattaforma e-commerce per vendere in tutto il mondo i prodotti dell’artigianato ligure.

Giulia Cerabino, categoria Food & Tourism

Arbanelle è un aperitivo trasportabile,  consente alle attività del settore di aumentare i propri guadagni e agli utenti di consumarlo in luoghi sempre diversi.

Marco Dardano, categoria Food & Tourism

Realizzazione di un software ed una relativa applicazione disponibile esclusivamente per i proprietari e  i relativi “addetti ai lavori” all’interno delle discoteche. Ogni persona che lavora all’interno del locale (proprietari, cassieri, buttafuori, accompagnatrici ai tavoli, baristi, camerieri, PR, ecc.) accederà alla propria “home” dalla quale potrà controllare tutto ciò di cui si deve occupare.

Manikanta Mallireddy, categoria Creative & Design

Dispositivo che permette in caso di bisogno/pericolo, di premere un pulsante e chiamare l’assistenza/supporto per il proprio animale

Elena Baccicchett, categoria Creative & Design

App che permette l’affitto di abiti presso negozi di alta moda convenzionati o il noleggio di vestiti tra privati.

Andrea Bosio, categoria Creative & Design

Le cassette del vino diventano diffusori audio bluetooth. Un oggetto per decorare e sonorizzare gli spazi domestici o i negozi ma anche un prodotto per il marketing aziendale per chi lavora nel campo del business del vino

Giovanna Passadore, categoria Creative & Design

Gioiello che si può colorare a mano con il proprio colore preferito tramite una semplice pennellata di smalto per poi poterlo ricolorare infinite volte, rimuovendo lo smalto con un solvente qualunque e indossarlo in un diverso colore. Ringbow si può così  abbinare al proprio outfit, al proprio stile o al proprio stato d’animo.

Joe Amoruso, categoria Creative & Design

Realizzazione di un videogame basato sulla cultura sneaker.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!