News

Frana di Cichero ancora irrisolta: incontri pubblici e istituzionali

Mezzanego. In attesa che si sblocchi la situazione della Val Cichero, sulla chiusura della Sp 42, che risale fino all’8 marzo, interviene il gruppo di minoranza del consiglio comunale di San Colombano,

che, in particolare, lamenta come i vari enti coinvolti non abbiano ancora trovato la soluzione. I cittadini della Val Cichero hanno organizzato per domani pomeriggio, alle 18.30, un incontro nella sala della chiesa di Cichero, dove sono attesi  il sindaco di Mezzanego, Danilo Repetto, e il consigliere regionale Claudio Muzio, che sta seguendo la vicenda. “A distanza di quasi 20 giorni dalla frana  non ci sono certezze sulla data di inizio lavori e di riapertura – sottolinea il capogruppo di “Territorio e Sviluppo”, Claudio Solari (nella foto) -. Enti come Regione Liguria e Città Metropolitana di Genova si stanno rivelando inadeguati a garantire la sola viabilità alle popolazioni dell’entroterra. Parlare di “ritorno all’entroterra” “sviluppo rurale” “vivere in campagna” appare una presa in giro delle istituzioni genovesi o un sogno del passato. Domani, anche su nostra sollecitazione il Consigliere metropolitano nonché Sindaco del vicino Comune di Coreglia Ligure Elio Cuneo discuterà una richiesta di informazioni urgente (allegato) alla quale il Sindaco metropolitano Bucci o un suo delegato dovrà inevitabilmente dare una risposta su questi ritardi. Giovedì invece alle 18.30 come mozione di sentimento ad inizio seduta del Consiglio comunale a San Colombano Certenoli, come gruppo di minoranza di Territorio e Sviluppo, discuteremo il problema nella speranza di una rapida risposta di Regione e Città Metropolitana di Genova. Sempre nella seduta del Consiglio comunale a San Colombano Certenoli affronteremo il tema con una interpellanza dell’incrocio sulla S.P.225 “della Fontanabuona” a Calvari che è costato la vita a Mario De Barbieri riproponendo l’inserimento di un impianto semaforico”.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!