News

A Sestri Levante dal 2 al 6 maggio il festival dei giovani registi: ecco il programma

Sestri Levante. Torna, dal 2 al 6 maggio, la rassegna cinematografica “Riviera International Film Festival”, dedicata ai registi under 35. Gli organizzatori hanno sciolto le riserve sul programma della manifestazione, che si snoderà per cinque giorni di proiezioni al Cinema Ariston, più masterclasses, conferenze e cerimonie.

Si apre, con la conferenza stampa di presentazione, il mattino del 2 maggio, per arrivare alla premiazione dei vincitori, seguita da closing party, all’ex convento dell’Annunziata, alle 18.30 di domenica 6 maggio. Quest’anno, c’è anche lo Student Award: sarà una giuria di sei studenti tra i 18 ed i 29 anni, selezionata attraverso il bando già pubblicato su rivierafilm.org,a decretare il vincitore della sezione documentari, dedicata a natura e ambiente. La manifestazione è organizzata  con il sostegno di Regione Liguria, Comune di Sestri Levante, Mediaterraneo.

Dieci le pellicole in concorso, di registi provenienti da tutto il mondo, che saranno proiettate nell’arco dei cinque giorni al Cinema Ariston: “Firstborn”, thriller del lettone Aik Karapetian; “I am truly a drop of sun on heart”, romance della georgiana Elene Naveriani; “Cargo”, film drammatico del belga Gilles Coulier; “Bad lucky goat”, commedia del colombiano Samir Oliveros; “Filthy”, film drammatico della slovacca Tereza Nvotová; “Gutland”, thriller del lussemburghese Govinda Van Maele; “Thirst Street”, commedia del francese Nathan Silver; “Ho bisogno di te”, commedia dell’italiano Manuel Zicarelli; “M”, film drammatico della francese Sara Forestier; “The seen and the unseen”, film drammatico dell’indonesiana KamillaAndini.

Cinque le proiezioni di film fuori concorso: “Lovers”, commedia dell’italiano Matteo Vicino; “Voicefrom the stone”, thriller diretto dall’americano Eric Dennis Howell e prodotto dal presidente del RIFF Stefano Gallini-Durante e Dean Zanuck; “La terra buona”, film drammatico diretto dall’italiano Emanuele Caruso; “Ma l’amore c’entra?”, documentario dell’italiana Elisabetta Lodoli; “The war in between”, documentario diretto dall’italiano Riccardo Ferraris e prodotto da Stefano Gallini-Durante.

Cinque anche i documentari in gara (proiettati sempre al Cinema Ariston) nella sezione novità del RIFF2018, dedicata all’ambiente: “A river below” dello statunitense Mark Grieco; “Blue” dell’australiana KarinaHolden; “Death by design” dell’americana Sue Williams; “Ivory – A crime story” del russo SergeyYastrzhembskiy; “Living in the future’s past” dell’americana Susan Kucera.

Ricco anche il programma di masterclass (biglietti disponibili qui http://www.rivierafilm.org/le-masterclass/): “For the love of acting; the business and the heart” dell’attrice cilena Cote de Pablo; “The Inner Process of Writing for Film and TV” dello sceneggiatore statunitense Ed Solomon; “Light and Shadows: Photography in Film and TV” del direttore della fotografia austriaco Peter Zeitlinger.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!