News

Lavagna aderisce alla grande a “Firma e pesta”

Lavagna. E’ la città di “Pesto e dintorni” e lo dimostra in occasione della chiamata collettiva della Regione Liguria, che spinge per il riconoscimento di patrimonio dell’umanità per la salsa genovese.

Così, Martina Calautti, dopo aver partecipato, domani (sabato 17), alla finale del Mondiale di pesto al mortaio in programma a Genova, domenica sarà testimonial del cimento al mortaio in programma alle 10.30 in piazza della Libertà: la partecipazione è aperta a tutti. Se possibile, meglio portare il proprio mortaio. Altro ospite d’eccezione, Francesco Bruzzo, vice presidente del Consorzio di tutela olio Dop Riviera Ligure. Luca Collami, chef stellato, terrà uno show cooking sulla preparazione dei corzetti e dalle 11 degutazione di corzetti. Non possono mancare gli sbandieratori di Lavagna, con la loro esibizione itinerante lungo le vie cittadine.

Organizzano Civ, Comune e Scuola Alberghiera (nella foto), i cui ragazzi prepareranno una variante al basilico del Mojito.

L’antipasto dell’evento (pur trattandosi di un primo) sarà già domani, al pastificio Dasso, che, dalle 11 alle 13, proporrà piccole degustazioni di trofie al pesto con patate e fagiolini. Anche di questo, domenica replica.

Torna su
error: Contenuto protetto!