Video

Chiavari: lotta all’abusivismo immobiliare

Dal 1 Marzo 2018 è in vigore la legge 3/2018, con una nuova formulazione dell’art. 348 che, partendo dalla sanità, prevede l’inasprimento delle sanzioni per l’esercizio abusivo di qualunque professione. La modifica dell’articolo 8 comma 2 della legge 39/1989 interessa in modo specifico la professione di agente in mediazione immobiliare.

La F.I.M.A.A, Federazione Italiana Mediatori e Agenti d’Affari, unitamente ad ASCOM Confcommercio Genova, ha proposto all’amministrazione comunale di Chiavari una collaborazione nella diffusione di questa modifica di legge che consente una migliore vigilanza sul comparto immobiliare a salvaguardia dei cittadini e consumatori, della pubblica amministrazione e degli operatori onesti.
La legge 39/89 prevedeva già sanzioni contro i mediatori abusivi, nello specifico era prevista una sanzione amministrativa e l’obbligo di dover restituire le provvigioni per chi per tre volte veniva sorpreso ad esercitare senza iscrizione al ruolo. Con la modifica dell’ Art. 348 c.p., chi sarà colto nell’esercizio abusivo di una professione verrà sanzionato e se continua nell’esercizio abusivo verrà punito con la reclusione da 6 mesi a 3 anni e con una multa da 10.000 a 50.000 euro; da sommarsi a sanzioni accessorie, quali la pubblicazione della sentenza, confisca, trasmissione della sentenza agli ordini ed ai ruoli al fine di applicare l’interdizione da uno a tre anni dalla professione esercitata.
Previste pene ancora più severe per il professionista che determini altri a commettere il reato, per cui si applica una pena che va da uno a cinque anni di reclusione e una multa da 15.000 a 75.000 euro.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!