News

L’allerta di giovedì 15: come si comportano scuole e impianti sportivi

Tigullio. Qualche chiusura anticipata (specie nelle valli), ma l’allerta che, nel Tigullio, assume il colore arancione solo alle 15 non incide più di tanto sulle scuole. Il Comune di Sestri Levante fa sapere

che saranno regolarmente aperte, così come negli altri centri della Val Petronio. Il Comune di Lavagna avvisa, dal proprio sito, che le scuole di ogni ordine e grado saranno “regolarmente aperte”, quello di Chiavari invita i cittadini a seguire l’evolversi della situazione per un “possibile prolungamento dell’allerta a venerdì 16”, anche se, al momento, le previsioni Arpal per venerdì parlano di “nuvolosità irregolare” e “parziali schiarite”, indicando, piuttosto, “coperto con piogge diffuse” per sabato. Intanto, a Chiavari, dalle 15 a mezzanotte, saranno vietate la manifestazioni ludiche e sportive all’aperto, quelle al palazzetto dello sport, sospesa la raccolta porta a porta e lo spazzamento meccanizzato. Il Comune di Rapallo ha emesso una ordinanza che chiude, dalle 15, le strutture sportive, i musei, il teatro delle Clarisse. A Santa Margherita i torrenti cittadini sono bacini piccoli e quindi l’allerta, qui, rimarrà gialla per tutto il giorno, senza passare ad arancione. E’ bacino grande, invece, quello del torrente Lavagna, affluente dell’Entella, e pertanto in Fontanabuona scattano provvedimenti sulle scuole con orario pomeridiano. Tutto regolare, per la precisione, a Cicagna (anche il plesso di Monleone) e Favale, perché i due Comuni non emettono provvedimenti, così come i plessi di Calvari e Isolona, non avendo, domani, orario pomeridiano, non subiscono variazioni. Invece, le lezioni termineranno senza servizio di mensa a Ferrada (uscita 13.15), Gattorna (scuola media, uscita alle 14), Ognio (13.05), Lorsica (13.10), alla primaria di Lumarzo (12.45), con la mensa alla scuola d’infanzia di Lumarzo (uscita 14.30) e a quella di San Colombano, dove gli alunni senza trasporto in pulmino dovranno essere ripresi dai genitori entro le 15. Il Comune di Ne (il Graveglia fa anch’esso parte del bacino dell’Entella) ha disposto la chiusura delle scuole alle 13: “E’ garantito il servizio di trasporto con gli scuolabus per tutte le scuole e il servizio di refezione scolastica solo per quella d’infanzia di Chiesanuova”. In Valle Sturla, scuole regolarmente aperte a Borzonasca, mentre a Mezzanego è prevista l’uscita alle 13, senza attività pomeridiana.

Torna su
error: Contenuto protetto!