News

Carige e Rete Fidi rilanciano la sinergia per piccole e medie imprese

Genova. “Vogliamo fare sistema e sostenere le piccole e medie imprese con l’iniziativa “Per la Liguria” che favorisce l’accesso al credito alle aziende operanti sul territorio a condizioni di tasso molto vantaggiosi e con commissioni ridotte a quelle standard”: è il concetto espresso dal Direttore commerciale della Carige, Gianluca Guaitani, alla presenza dell’Amministratore delegato di Rete Fidi, Paolo Parini. La firma dell’accordo è avvenuta nella sala al quindicesimo piano della sede della Carige. Il nuovo plafond,  di 50milioni di euro,  permette di consolidare il rapporto storico con Rete Fidi Liguria. “Dire che questo accordo servirà prevalentemente al settore turistico alberghiero è riduttivo,  servirà a tutte quelle buone imprese che operano nel nostro territorio” ha sottolineato Guaitani. Alla firma è stato presente anche l’Ad di Carige, Paolo Fiorentino “Avevamo detto che Carige ci sarebbe stata per le piccole e medie imprese  ligure ed è così. L’accordo conferma i nostri sforzi in questa direzione. Carige è già stata una grande banca e per tornare tale sarà vicina alle piccole e medie imprese. Fa piacere l’interesse di altri soggetti economici,  in questo momento,  verso Carige che come tutte le strutture ha bisogno di stabilità ma io mi occupo e faccio gli interessi di questo Istituto”.

Il rilancio dell’accordo è  garanzia sui finanziamenti ma anche supporto alle imprese collegate alle associazioni di categoria: è questa la “mission”  resa nota dall’amministratore delegato di Rete Fidi, Paolo Parini: “La logica è quella di curare gli aspetti necessari per favorire l’accesso al credito anche con capacità di dialogo con il partner bancario”. Un rilancio, quindi, di questo accordo nato nel 1974 come ha ricordato l’Ad Parini il quale ha ribadito i “segnali di ripresa nel settore terziario nell’economia locale”. I “tagli”  dei crediti andranno dai 10mila fino ai 500 mila euro.

 

 

 

Torna su
error: Contenuto protetto!