News

I sindaci snobbano la Città metropolitana: Bucci si infuria

Quattordici al primo appello, quindici al secondo, su 67 convocati. I sindaci del territorio della Città metropolitana non prendono seriamente la convocazione della conferenza metropolitana, chiamata ad approvare il bilancio triennale dell’ente. Così, l’assemblea salta per mancanza di numero legale e viene riconvocata per mercoledì 7 marzo.

Gli “stoici” presenti erano i sindaci di Camogli, Castiglione Chiavarese, Cogorno, Coreglia Ligure, Davagna, Fascia, Genova, Lumarzo, Neirone, Pieve Ligure, Rapallo, Rossiglione, Sestri Levante, Sori e Zoagli.  Il sindaco metropolitano, Marco Bucci, è molto duro verso i colleghi: “Sono allibito, voglio che i cittadini metropolitani genovesi, 800.000 persone, sappiano che il bilancio dell’ente che governa il loro territorio è bloccato perché i componenti della conferenza metropolitana, organo statutario che rappresenta il territorio stesso, non hanno preso sul serio questa seduta, facendo perdere tempo ai loro colleghi che invece si sono presentati, magari provenendo dalle località più lontane come Fascia e Sestri Levante. Questo problema va affrontato, se la distanza è un ostacolo ci si attrezzi per una conference call, ma non si può perdere e far perdere tutto questo tempo”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!